HP espande e diversica il suo business nel settore dei videogames e dei giochi online

Differenziarsi: è la parola d'ordine di HP, che mercoledì a San Francisco ha presentato una serie di nuovi progetti che spostano il core business aziendale verso nuovi orizzonti



Differenziarsi: è la parola d'ordine di HP, che mercoledì a San Francisco ha presentato una serie di nuovi progetti che spostano il core business aziendale verso nuovi orizzonti, tutti nel campo dei video game, sia per Pc, sia nel campo del mobile e dell'internet. Il focus è quello di riuscire a trasformare gli sforzi dei suoi laboratori di ricerca in applicativi e prodotti in grado di interessare, in particolare, il mercato ora più vivace, quello del gaming, i cui utenti, oltertutto, sono più avvezzi a testare nuove tecnologie.

Panoply e Pluribus sono i due nuovi fronti di ricerca, che riguardano due progetti per vivere l'esperienza del gioco in modo ancor più coinvolgente. Panoply è uno schermo enorme la cui speciale curvatura permette di immergersi la vista nell'azione con maggiore intensità, mentre Pluribus è un super proiettore che, unendo il lavoro di molti proiettori più piccoli, fa sì che si possano fare alcuni giochi (come per esempio quelli sportivi) vedendo i personaggi ad altezza umana.

Misto è invece un sistema touchscreen da applicare al proprio tavolino da salotto, che indaga alla ricerca di nuove modalità di interazione e condivisione tra media e giochi, proprio partendo da un oggetto comune. Mentre Mscapes è il fronte di ricerca dedicato alle esperienze nelle comunità virtuali.

Ma tutto il lavoro degli HP Labs, in fondo, è concentrato anche per utilizzare, in un futuro, gli stessi prodotti e le stesse tecnologie anche per il settore business. Se infatti i giocatori online sono tendenzialmente gli early adopters di alcune tecnologie (si pensi alle esperienze in 3D, solo per citarne una), una volta testate queste funzionalità su di loro, HP sarà pronta a farne una versione per ufficio. E dunque un progetto come HALO, dedicato alla video conferenza, potrà avvalersi dei nuovi sistemi di proiezione.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il