BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni conferme e urgenze novità in Legge Stabilità, fisco, tasse, bonus ristrutturazione casa. Novità e misure Governo renzi

In via della prossima Legge di Stabilità che deve essere presentata entro il prossimo 15 ottobre sono diverse le misure che il governo Renzi sta predisponendo ma ancora nulla sulle pensioni: le novità




In via della prossima Legge di Stabilità che deve essere presentata entro il prossimo 15 ottobre sono diverse le misure che il governo Renzi sta predisponendo. A destare dubbi e perplessità solo la questione pensioni, Probabilmente nulla sulle pensioni, come confermano le ultime notizie, rientrerà nella prossima Manovra, a causa di una scarsa disponibilità di risorse economiche ma anche di misure obbligatorie ritenute prioritarie, a partire dalle quelle stabilite dalla sentenza dell’Alta Corte tra rivalutazione delle pensioni e sblocco dei contratti dei dipendenti pubblici. Nonostante sia difficilissime che interventi pensionistici vengano approvati nell’immediato, da ministri, premier Renzi stesso e altri autorevoli personalità arrivano conferme del fatto che si continua a lavorare per rivedere l’attuale legge pensionistica.

Lo stesso Renzi, dopo settimane di silenzio, è tornato a parlare di necessità di intervenire sulle pensioni dichiarando però che resta da capire come e quando; Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro, è tornato a ribadire al governo la necessità di intervenire con modifiche pensionistiche soprattutto per il rilancio dell’occupazione e a confermare che sono ancora in corso lavori di revisione dell’attuale legge previdenziale è intervenuto anche il sottosegretario Baretta che, pur ribadendo nuovi lavori sulle pensioni, ha detto che molto dipenderà dalla “compatibilità finanziaria” e ha proposto una soluzione: dare cioè a tutti la possibilità di uscire prima dei 66 anni con un assegno più basso non per un po’ di tempo ma per tutta la vita, garantendo, allo stesso tempo, risparmi per il bilancio pubblico.

Anche il sottosegretario De Micheli ha confermato che il governo è lavoro per modificare le pensioni anche se, sulla scia di quanto detto da Baretta, anche lui ritiene sia necessario verificare innanzitutto la disponibilità economica. E sempre basandosi su andamento e disponibilità economica, il viceministro dell’Economia Morando ha per la prima aperto a novità sulle pensioni a condizione, però che si tratti di interventi autofinanziati, a costo zero per lo Stato.

Nella prossima Legge di Stabilità dovrebbero rientrare, come annunciato dal premier Renzi, l'abolizione di Imu e Tasi, novità per i regimi dei minimi, e la proroga anche per il 2016 del bonus ristrutturazioni casa per i lavori di efficientamento energetico e del bonus mobili e per l’acquisto di elettrodomestici, bonus che si vorrebbe estendere anche a chi vive in affitto. La misura massima della spesa su cui calcolare la detrazione è pari a 10.000 euro e la misura dovrebbe rimanere pari al 50%. Previsto anche un piano speciale per aiutare le famiglie, un nuovo piano di taglio tasse anche per le imprese e un piano per il rilancio del Mezzogiorno, che dovrebbe prevedere nuovi bonus per imprese del Sud con un risparmio fiscale sugli acquisti in macchinari e ulteriori incentivi alle spese per ricerca e sviluppo.

Altro capitolo che sta facendo particolarmente discutere è quello della sanità, con particolare riferimento a quel piano di tagli già definiti ma oltre i quali non si deve andare. A ribadire il no a ulteriori tagli lo stesso ministro della Salute Lorenzin che ha dichiarato: “La sanità la sua spending review l’ha già fatta con la manovra da 2,3mld appena varata. Renzi mi ha assicurato che i risparmi resteranno in sanità. Nel 2016 abbiamo 3 miliardi in più per il fondo sanitario che servono a finanziare cose come i nuovi e costosissimi farmaci biologici anti-cancro, l’aggiornamento dei Lea, l’innovazione tecnologica degli ospedali, l’assunzione di medici che oggi non lavorano in sicurezza per via dei turni massacranti”.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il