BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero treni, orari e fasce sabato e domenica. Quali treni interessanti, quando inizia e fisce il 12-13 settembre 2015

Il settore dei trasporti pubblici sta per essere colpito dall'ennesimo sciopero dell'anno. Ecco tutte le informazioni a riguardo, in modo da evitare dispiacevoli contrattempi.




In particolare lo sciopero andrà in scena dalla sera del 12 settembre e finirà ventiquattrore più tardi. Quindi sabato e domenica ci saranno molti disagi nel settore dei treni. In particolare aderiscono a questo sciopero le compagnie di Trenitalia, Trenord e Italo, con diverse modalità. Trenitalia ha deciso di assicurare la circolazione di tutti i treni Frecciarossa che collegano con le stazioni di roma, mentre alcuni intercity non saranno garantiti, tuttavia sono previste delle importanti novità nelle prossime ore. Infatti si sta diffondendo l'indicscerzione che i lavoratori di Trenitalia potrebbero adottare un diverso orario di sciopero, ossia dalle nove alle cinque del pomeriggio, ma Trenitalia deve ancora confermare ufficialmente.

Trenord invece ha deciso di garantire i treni dalle 21 alle 22 id sabato sera, inoltre sono garantiti i collegamenti che vanno da milano malpensa e malpensa bellinzona. I mitivi per i quali i sindacati hanno deciso di riprendere questa serie di scioperi prevede diversi motivi. Innanzitutto el condizioni di lavoro di alcuni operatori è davvero scadente, visto che sono anni che determinati operatori sui treni non vedono il rinnovo dei contratti collettivi. Inoltre le norme che il governo aveva promesso nel render ei treni e le stazioni più sicure sono state puntualmente disattese e i sindacati vogliono accendere la luce anche su questa vicenda. Infatti la polizia ferroviaria nella maggior parte dei casi ha scarso personale e non è in grado di affrontare eventuali problemi di sicurezza. Inoltre le stazioni ferroviarie negli ultimi tempio sono diventati luoghi di degrado,, con tanti immigrati che vanno a dormire dentro ma nessuno fa niente per fermare questa situazione. Una situazione che ha stancato gli operatori del settore, che sperano di vedere risposte concrete.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il