BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie convergenze politiche per assegno universale e piano famiglia che tornano alla ribalta

Novità pensioni si concentrano ora su piano famiglia e assegno universale nonostante differenti proposte: situazione e ultime notizie




Bloccato nuovamente il contributivo donna, quasi tramontate le speranze di modifiche flessibili alle pensioni, almeno per il momento, le novità si concentrano ora su assegno universale e piano famiglia che sembra stiano tornando al centro dell’attenzione. C’è chi sostiene il piano famiglia, da premier Renzi e Ministero dell’Economia, seppur limitato, secondo quanto trapelato dalle ultime notizie, alle famiglie che dimostrano di essere seriamente in difficoltà ma per cui all’inizio si parlava di 15 miliardi da impiegare poi scesi ad appena 2 nella Manovra Finanziaria, e chi invece sostiene l’assegno universale.

Ricca la platea dei suoi sostenitori, dal presidente dell’Inps Boeri, al M5S, che è stato il primo a proporlo, al Pd, anche se modulato in maniera diversa. Il presidente dell'Inps, infatti, ha proposto l'assegno universale limitato agli over 55 che perdono il lavoro ma non possono ancora andare in pensione e che rischiano di diventare un nuovo caso sociale, ipotesi sostenuta dal premier Renzi e anche dal Ministero del Lavoro che, però, ne vorrebbe restringere l'applicazione agli over 55 che perdono il lavoro ma che dimostrano essere alla seria ricerca di una nuova occupazione e limitandolo alla durata di due anni.

Di diversa posizione è invece il Movimento 5 Stelle che vorrebbe estendere l’assegno universale a tutti. Lo stesso Beppe Grillo ne sta rilanciando l’intervento proprio in questi giorni, accompagnato dal vice presidente della Camera Di Maio, secondo cui “questo deve essere l'ultimo anno in cui l'Italia è senza assegno universale. Se fosse inserito nella Manovra sarebbe la più bella in tutta la storia italiana”. Nonostante, dunque, le modulazioni siano diverse, tra assegno universale e piano famiglia sembra comunque esserci una convergenza tra forze politiche e Ministeri e questa potrebbe essere la strada ideale per un giusto lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il