BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ultime notizie e novità pensioni anticipate: cosa cambia per tutti dopo no contributivo donna. Le ipotesi positive e negative

Cosa potrebbe cambiare ora per le pensioni dopo ennesima delusione di ieri in Commissione Lavoro? Le ultime notizie e prospettive




Le novità pensioni continuano a non essere positive e all’indomani dell’ennesimo blocco alla proroga del contributivo donna, posto dai tecnici del Tesoro, e alle soluzioni delle questioni dei lavoratori quindicenni e dei quota 96 le prospettiva non si fanno certo migliori. La domanda oggi più ricorrente è quali potranno essere le prospettive per modifiche pensionistiche reali e immediate? La risposta è chiaramente molto vaga e confusa ma non c’è da stupirsi considerando che si discute da mesi di interventi necessari da attuare sulle pensioni ma non si riesce mai ad arrivare ad una soluzione concreta.

E quanto accaduto ieri in Commissione Lavoro conferma che a bloccare sempre ogni intervento di modifica sulle pensioni è sempre il Tesoro che lamenta una scarsa disponibilità di risorse economiche da impiegare. Anche di questo non c’è da stupirsi visto che sono mesi che si continua a ripetere che eventuali novità pensioni sarebbero state possibili nel breve periodo solo se la situazione economica italiana fosse cresciuta costantemente, cosa che sta procedendo, invece, in maniera altalenante, senza considerare la continua contrarietà dell’Ue a modifiche sulle pensioni italiane.

Se, dunque, difficilmente potremmo vedere realizzati a breve quota 100, mini pensione, contributivo, ma anche assegno universale, mentre ci si augura che la proroga del contributivo donna possa tornare ad essere discussa nella Manovra Finanziaria di ottobre, per altre novità previdenziali si potrebbe aspettare il decreto previdenza che, come lasciato intendere dal premier Renzi, potrebbe arrivare a inizio 2016 e contenere assegno universale e legge ibrida Renzi-Boeri mix di piani di quota 100, contributivo e mini pensione, o si potrebbe avviare un iter parlamentare che vedrebbe però uno scontro con il governo e che durerebbe decisamente troppo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il