iPhone 6S: nuovo modo di comprare con Apple. Prospettive che arrivi in Italia con operatori in collaborazione con Cupertino

Apple propone la possibilità di cambiare iPhone ogni anno mantenendo lo stesso operatore a una spesa minima di 32,54 dollari al mese.

iPhone 6S: nuovo modo di comprare con Ap


Quali saranno le possibilità di acquisto dell'iPhone 6S proposte in Italia dagli operatori telefonici TIM, Vodafone, 3 Italia e Wind? La domanda assume una maggiore valenza alla luce del lancio dell'iPhone Update Program da parte della società di Cupertino. In buona sostanza si tratta del servizio con cui cambiare ogni anno lo smartphone e assicurarsi il nuovo top di gamma mantenendo il proprio operatore. Attivo solo negli Stati Uniti, il prezzo annunciato è a partire da 32,54 dollari al mese per 24 mesi. In questa cifra è compreso anche AppleCare+, che in Italia ha un costo di 99 euro e assicura la copertura per 2 anni supplementari e supporto tecnico telefonico.

Più precisamente i costi dell'iPhone Update Program per l'iPhone 6S sono di 32,41 dollari al mese per il modello da 16 GB, di 36,58 dollari al mese per quello da 64 GB, di 40,75 dollari al mese per quello da 128 GB. Per quanto riguarda l'iPhone 6S Plus, la release da 5,5 pollici, sono richiesti 36,58 dollari al mese per la versione da 16 GB, 40,75 dollari al mese per quella da 64 GB, 44,91 dollari al mese pe quella da 128 GB. Per ora non sono state annunciate estensioni di questa modalità di acquisto anche in Italia.

Non sono ancora noti i prezzi di listino applicati da queste parti per fare proprio uno dei due nuovi melafonini. Il punto di partenza è rappresentato dai costi applicati lo scorso anno al debutto di iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Per il primo erano necessari 729 euro per il modello da 16 GB, 839 euro per quello da 64 GB, 949 euro per quello da 128 GB. Per il secondo 839 euro per la versione da 16 GB, 949 euro per quella da 64 GB, 1.059 euro per quella da 128 GB. Se negli Stati Uniti non ci sono state variazioni nell'impegno di spesa richiesto dai consumatori, in Italia non è da escludere un aumento di alcune decine di euro.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il