BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni per tutti senza limiti novitÓ assegno universale, riforma ospedali, medici, indulto, riforma politica: novitÓ oggi sabato

Le novitÓ ad oggi sabato 12 settembre per le pensioni a cui si preferisce pensare ad un assegno universale per tutti e nuove riforme SanitÓ e finanziamenti partiti. Le ultime notizie




Le novità sulle pensioni oggi sabat0 12 settembre tornano a concentrarsi sull’assegno universale che il M5S rilancia di nuovo per tutti e le ultime notizie confermano il ritorno in discussione in Commissione Giustizia dei quattro ddl delle misure di indulto e amnistia. Approvata, inoltre, dalla Camera la legge 'ponte' per permettere ai partiti di ottenere i finanziamenti pubblici anche senza essere in regola con i bilanci.

Pensioni: Il presidente dell'Inps, lo scorso luglio, presentando il suo piano pensioni in cinque punti, tra le misure previste ha anche parlato della novità dell'assegno universale. Secondo quanto da lui modulato, si dovrebbe trattare di un sostegno per gli over 55 che perdono il lavoro ma non possono ancora andare in pensione, perchè ben lontani dal raggiungimento dei requisiti necessari e che rischiano, pertanto, di diventare un nuovo caso sociale. L'annuncio di questo assegno universale è stato subito appoggiato dal premier Renzi e condiviso anche dal Ministero del Lavoro che, però, ne vorrebbe restringere l'applicazione agli over 55 che perdono il lavoro ma che dimostrano concretamente di cercare un nuovo impiego e limitandolo alla durata di due anni. La discussione in merito è piuttosto accesa, al pari di sistemi di quota 100, mini pensione, contributivo, e coinvolge anche quel Movimento 5 Stelle che è stato, in realtà, il primo a proporre l'assegno universale. Nelle intenzioni del M5S c'è, però, l'idea di estenderlo a tutti. E dopo aver più volte ribadito questa intenzione, il leader del Movimento, Beppe Grillo, ha rilanciato sulla misura, sostenuto dal vice presidente della Camera e componente del direttorio del M5S, Luigi Di Maio, che ha dichiarato che “questo deve essere l'ultimo anno in cui l'Italia è senza assegno universale. Se fosse inserito nella Manovra sarebbe la più bella in tutta la storia italiana”. L’assegno universale così come era stato inizialmente proposto dal M5S avrebbe valore di circa 700 euro e sarebbe erogato a tutti coloro che dimostrano di vivere davvero in condizioni precarie.

Riforma Finanziamenti Partiti: E' stata approvata dalla Camera la legge 'ponte' che consentirà ai partiti di ottenere i finanziamenti pubblici anche senza essere in regola con i bilanci. Il parlamentare dem Sergio Boccadutri ha spiegato che “La legge che stiamo approvando semplicemente sana una situazione oggettiva e relativa solamente a quest'anno di fronte alla quale si è trovata la Commissione di garanzia per la trasparenza. Da M5S abbiamo sentito in questi giorni parole gravi come 'ladri', ma soprattutto autentiche falsità. Ad esempio non abbiamo alcuna notizia sui finanziamenti privati che il MoVimento di Beppe Grillo riceve”. Teresa Piccione, relatrice del provvedimento, ha invece detto: “Siamo soddisfatti perché con questa legge viene messa in condizioni di efficienza la Commissione di garanzia sui rendiconti dei partiti politici. Si aumenta, infatti, il numero dei componenti, che potranno dedicarsi in via esclusiva ai compiti di controllo loro affidati dalla legge. Si consente così ai partiti di accedere a quello che rimane dei rimborsi elettorali, che scompariranno nel 2017, per garantire la loro attività politica sui territori e si ribadisce che la cassa integrazione per i lavoratori dei partiti è estesa anche alle strutture locali che abbiano autonomia finanziaria”.

Indulto e Amnistia: Sono tornati in discussione in Commissione Giustizia i quattro ddl sulle misure di indulto e amnistia, il ministro della Giustizia Orlando ha incontrato presso la sede dell’Istituto Superiore di Studi Penitenziari in via G. Barillari 140, i direttori di tutti gli Istituti penitenziari italiani e i provveditori dell’Amministrazione penitenziaria. L’incontro rientrava nel percorso degli Stati generali dell’esecuzione penale, che hanno dato il via lo scorso giugno ad un approfondito confronto che dovrà portare concretamente alla definizione di un nuovo modello di esecuzione penale e una migliore fisionomia del carcere, più dignitosa per chi vi lavora e per chi vi è ristretto.

Riforma Sanità: Dopo i primi tagli confermati alla Sanità, il ministro della Salute Lorenzin assicura che non ne sono previsti di ulteriori e che il premier Renzi ha detto che i risparmi ottenuti dai tagli annunciati, ben 10 miliardi di euro, saranno comunque utilizzati nella sanità stessa. Saranno colpiti dai tagli test allergologici e i vaccini, che verranno prescritti solo ed esclusivamente dopo una visita specialistica allergologica; settore della genetica, esami di laboratorio , a meno che non risultatino fattori di rischio evidenti, come la familiarità, ipertensione, obesità, diabete, cardiopatie, gli esami per il colesterolo e i trigliceridi potranno essere ripetuti ogni 3 o 5 anni; dialisi; medicina nucleare.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il