BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Pensioni novità sempre più controverse in Legge Stabilità con bonus fiscali, tasse, Imu, Tasi. Novità e misure Renzi

Le misure che saranno contenute nella nuova Legge di Stabilità tra cancellazione di Imu e Tasi, piano di rilancio per il Mezzogiorno e proroga bonus mobili, ma nulla sulle pensioni. Le ultime notizie




Cancellazione di Imu e Tasi per tutti, proroga del bonus ristrutturazioni, taglio tasse alle imprese e nuovi piani famiglia e di rilancio per il Sud, nulla invece al momento previsto sulle pensioni. Partendo dall'abolizione di Imu e Tasi, il premier Renzi, nonostante l’opposizione di Bankitalia, Corte dei Conti e Ue, continua ad andare dritto sulla strada di cambiamento delle tasse sulla casa. Passando al bonus ristrutturazioni casa per i lavori di efficientamento energetico e bonus mobili e per l’acquisto di elettrodomestici dovrebbero essere prorogati anche al 2016 e, secondo quanto proposto, esteso anche a chi vive in affitto.

La spesa massima su cui calcolare la detrazione è pari a 10.000 euro e la misura dovrebbe rimanere pari al 50%. Previsto anche un piano speciale per aiutare le famiglie, un nuovo piano di taglio tasse anche per le imprese e un piano per il rilancio del Mezzogiorno, che dovrebbe prevedere nuovi bonus per imprese del Sud con un risparmio fiscale sugli acquisti in macchinari e ulteriori incentivi alle spese per ricerca e sviluppo.

Passando, invece, al capitolo pensioni, la questione si fa più controversa: la speranza era che la Legge di Stabilità potesse contenere interventi per modificare i requisiti pensionistici oggi richiesti ma misure di questo tipo difficilmente rientreranno nella Manovra di ottobre.

E, dopo il no dei tecnici del Tesoro alla proroga del contributivo donna, decisione che sembra aver chiuso ogni speranza di ulteriori modifiche pensionistiche, l’attenzione è tornata a concentrarsi sull’assegno universale, rilanciato dal M5S per tutti. Diversamente da quanto proposto dal presidente dell'Inps Boeri, lo scorso luglio, e cioè di un assegno universale per gli over 55 che perdono il lavoro ma non possono ancora andare in pensione, perchè ben lontani dal raggiungimento dei requisiti necessari e che rischiano, pertanto, di diventare un nuovo caso sociale, nelle intenzioni del M5S c’è l'idea di estenderlo a tutti. E la misura dovrebbe avere un valore di circa 700 euro e sarebbe erogato a tutti coloro che dimostrano di vivere davvero in condizioni precarie.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il