Telecom Italia: Intesa SanPaolo con gli americani contro MedioBanca e la spagnola Telefonica

'E' l'occasione per provare a correggere alcuni meccanismi'



"E' l'occasione per provare a correggere alcuni meccanismi". Secondo il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni per gli alleati At&t e America Movil "prendere il controllo di una grandissima azienda come Telecom Italia costerebbe gli stessi quattrini che potrebbero spendere gli svizzeri per acquisire il controllo di Fastweb".

E' anche vero, però, aggiunge il ministro, che "Enel sta acquistando in Spagna un grande gruppo dell'energia (Endesa) con un costo che è 10 volte quello che spenderebbero gli americani e i messicani per Telecom Italia. Questo significa che il meccanismo delle scatole cinesi - ha concluso Gentiloni - penalizza i piccoli azionisti".

Intanto le grandi protagoniste del credito italiano hanno deciso di rompere gli indugi e di buttarsi. Corrado Passera, presidente del consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo, sta cercando di arrivare ad un accordo con At&t e America Movil battendo sul tempo Mediobanca, che per parte sua vorrebbe muovere sulla proprietà di Telecom con l'appoggio del gruppo spagnolo Telefonica.

A questo punto sia che la vittoria andasse a piazzetta Cuccia o a piazza San Carlo, il controllo della società passerebbe in mani straniere.

In ogni caso il Chief financial officer di America Movil Carlos Garcia Moreno spiega che "sarebbe miope dividerla in più pezzi, perché il gruppo vale più della somma delle parti che lo compongono". Insomma i messicani non vogliono lo spezzatino della società.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il