BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie piccoli atti concreti grazie ad elezioni amministrative seppur non modifiche per tutti e sostanziali

In vista delle prossime elezioni amministrative, la questione pensioni potrebbe arrivare ad una svolta: le novità e prospettive vincenti per governo Renzi




Nel corso della settimana appena conclusasi si sono susseguiti annunci, conferme e smentite di possibili modifiche alle pensioni. Le novità concrete non esistono, e questo è un dato di fatto, ma le ipotesi al vaglio del governo, come hanno confermato Ministeri di Lavoro, Economia e Inps, sono diverse e da autorevoli esponenti del governo arrivano anche dichiarazioni che sostengono lavori sulle pensioni in corso, seppure con modalità differenti.

Mentre, infatti, i partiti politici rilanciano su diversi piani da attuare, dalla quota 100 alla mini pensione, al contributivo, all’assegno universale, il Ministero dell’Economia apre a qualsiasi modifica purchè non implichi costi per le casse dello Stato e sia autofinanziata, mentre l’Inps punta su contributivo e, d’accordo con il premier Renzi, anche su quegli interventi negativi, come tagli su baby pensioni, pensioni di invalidità, reversibilità, cumulo, che servirebbero per recuperare nuove risorse da impiegare in un secondo momento per interventi positivi sulle pensioni stesse.

Il quadro sembra, dunque, piuttosto confuso e difficile è al momento riuscire a trovare la strada di lavoro giusta. Potrebbero essere approvati minimi compromessi, come la proroga del contributivo donna, o l’assegno universale, che, se da una parte, rappresenterebbero una disposizione reale del governo a intervenire concretamente sulle pensioni, dall’altra, potrebbero essere interventi discriminatori e creare diseguaglianze. Il timore è che tutto possa cadere nuovamente nel dimenticatoio anche se l’esecutivo non può permetterselo: in vista delle prossime elezioni amministrative, infatti, il premier Renzi è ben consapevole del ruolo predominante che le pensioni, tema particolarmente sentito dai cittadini, potrebbero avere.

E questo timore potrebbe rappresentare ciò su cui puntare: la spinta ad ottenere consensi e recuperare una fiducia andata decisamente calando negli ultimi tempi, potrebbe rappresentare quella svolta che serve al governo per andare avanti con la definizione di interventi concreti sulle pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il