BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Expo 2015: biglietti sconti, offerte, prezzi. Ristoranti dove mangiare prezzi-qualitÓ migliori, padiglioni. Orari serali e giorno

Le novitÓ di settembre di Expo 2015, cosa visitare e dove mangiare: eventi e consigli per chi ancora deve visitare il Sito Espositivo




Manca poco più di un mese alla chiusura dell'Expo 2015 che dal primo maggio anima Milano e l'Italia intera. E in vista della fine di questa grandissima fiera globale, lo spazio Open Air Theatre San Carlo, la zona dedicata ai grandi eventi all'interno di Expo Milano 2015 a Rho Fiera, che ha ospitato fino al 30 agosto lo spettacolo ‘Alla Vita!’ del Cirque du Soleil, apre a quattro imperdibili concerti, ad ingresso gratuito per i possessori del biglietti standard di ingresso presso l'Esposizione Universale, ma varrà anche il ticket serale.

Dopo il concerto di venerdì 11 settembre dei The Kolors, la band trionfatrice della 14esima edizione di Amici e che ha dominato le classifiche estive con il singolo ‘EveryTime’, domenica 13 settembre tocca ad Elisa, sabato 3 ottobre sarà invece la volta di Emis Killa, Guè Pequeno e Marracash, mentre il 13 ottobre salirà sul palco dell'Air Theatre ci sarà Mario Biondi.

Per chi decide di visitare l’Expo ancora in questo tempo rimanente, considerando la vastità del Sito Espositivo, è consigliabile organizzare la propria visita qualche giorno direttamente consultando il sito www.expo2015.org per scoprire mappa, Paesi con i loro Padiglioni, aree tematiche, percorsi per adulti e bambini, e le iniziative in programma ogni giorno. Per quanto riguarda l’acquisto dei biglietti, si possono sempre comprare e sono diverse le tipologie disponibili.

Il biglietto serale costa sempre 5 euro, valido dalle 18 e fino a chiusura del Sito; i bambini fino a 3 anni di età entrano ancora gratuitamente e il biglietto deve essere ritirato presso l’Expo Gate di Piazza Cairoli, presso alcune rivendite autorizzate o presso la biglietteria dell’Expo in prossimità dell’evento; i bambini da 4 a 13 anni pagano cifra ridotta e gli anziani a partire da 65 anni possono godere di sconti, ma possono acquistare il biglietto solo in loco presentando documento personale; invalidi e disabili devono certificare la propria situazione per poter accedere all’acquisto di un biglietto a costo ridotto e il biglietto per l’accompagnatore è gratuito; mentre gli studenti universitari possono acquistare il biglietto al costo fisso di 10 euro.

Tra i Padiglioni degli oltre 145 Paesi protagonisti dell’evento, consigliati da visitare quello del Giappone, composto da 17mila pezzi di legno incastrati tra loro in modo da lasciar penetrare la luce solare, dove c’è un ristorante da dieci tavoli dove si può fare un pranzo virtuale; quello degli Emirati Arabi che propone un’esperienza unica di conoscenza attraverso mini film e plastici incredibili; quello del Belgio, lungo la cui facciata di vetro sono posizionati bicchieri di birra giganti che lasciano filtrare la luce, mentre a destra, su un muro di cioccolato, alcuni schermi rappresentano il know how dell'industria cioccolatiera belga; quello del Brasile.

Diverse invece le esperienze che si possono vivere con il cibo: all’Expo si possono degustare infatti tutti i tipi di piatti della tradizione, da quelli giapponesi, a quelli cinesi, ai ristoranti messicani, ai piatti tipici italiani. Per fornire qualche indicazione, nel chiosco dietro al Padiglione Zero, dedicato al Risotto milanese, si può degustare il risotto allo zafferano preparato dallo chef ambassador dell’esposizione Davide Oldani, al costo di 10 euro; immerso nel bianco, il ristorante del padiglione della Corea Bibigo dove si può degustare il menù che propone lo spezzatino di kimchi con maiale e tofu servito con riso al prezzo di 15 euro; il pollo rosso con salsa di peperoncino a 12 euro, stesso presso per le tagliatelle di vetro saltate in padella con verdure miste di stagione. Un piatto completo, con un menu che va dal porridge con funghi alle costine di manzo, si porta a casa per 22 euro.

Menù a base di carne invece nel Padiglione dell'Uruguay dove però i prezzi sono decisamente più altri: una bistecca costa 25 euro e il medaglione di filetto 36 euro ma ne vale la pena. Non mancano i punti Eataly, ristoranti che propngono le tipiche cucine regionali di Italia, che non propongono prezzi così accessibili.
 

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il