BusinessOnline - Il portale per i decision maker








iOS 9: uscita, compatibilità e limitazioni in Italia. Nuove funzioni e miglioramenti più importanti

Tra novità e limitazioni tutte italiani, domani è il giorno di uscita dell'aggiornamento di sistema operativo iOS 9. L'update è gratuito.




Dalle ore 19 di domani mercoledì 16 settembre 2015 sarà disponibile l'iOS 9. Potranno scaricarlo e installarlo i possessori di iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. Prima di procedere con il download è consigliabile attendere qualche giorno. La motivazione è duplice: evitare il possibile intasamento dei server che potrebbe provocare rallentamenti e problemi, e capire le conseguenze dell'installazione del nuovo sistema operativo sui dispositivi meno recenti della mela morsicata.

Accanto alle tante novità vanno messe in conto alcune limitazioni. Ad esempio Apple Pay, il sistema per effettuare pagamenti attraverso il proprio dispositivo, continua a non essere supportato da queste parti mentre negli altri Paesi la società di Cupertino continua a stringere accordi con banche ed esercizi commerciali. Poi c'è la mancata indicazione dei sistemi e degli orari del trasporto pubblico delle città italiane nell'ambito del nuovo sistema cartografico. Con il nuovo software, Apple assicura un minore consumo energetico che si traduce in un'ora in più di autonomia. Spazio poi all'estensione del multitasking per lavorare con due app in simultanea, utile soprattutto su iPad, alla rivisitazione dell'app Note e alla sostituzione di Edicola con News.

Per aggiornare il proprio dispositivo ci sono sono due possibilità: tramite iTunes collegando l'iPhone, l'iPad o l'iPod al PC o al Mac o direttamente dal device seguendo il percorso Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software. Ci sono alcune operazioni preliminari da fare prima di procedere con il download dell'iOS 9, come la cancellazione dal proprio dispositivo delle applicazioni non utilizzate; la verifica della carica della batteria affinché sia sufficiente per portare a termine tutti i passaggi; l'aggiornamento delle app alla versione più recente; il backup di tutti i dati; l'update di iTunes all'ultima versione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il