BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Udinese > Udinese Empoli streaming

Milan streaming gratis diretta live. Vedere, siti web, link, tv satellitari streaming. Dove, come e quando (AGGIORNAMENTO)

Milan in campo contro il Palermo dopo che l'Empoli ha vinto 2-1 contro l'Udinese




AGGIORNAMENTO: Ora tocca al Milan giocare contro il Palermo, dopo che l'Empoli ha pareggiato e recuperato sull'Udinese vincendo 2-1 dimostrando ancora una volta una forza inaspettatata per molti critici.

AGGIORNAMENTO: Da pochi minuto è iniziata Udinese Empoli che si può vedere in streaming live gratis su siti web, link e app per smartphone e tablet.

AGGIORNAMENTO: Udinese Empoli nel nuovo stadio del Friuli che sta raccogliendo sempre tanti spettatori a discapito dei risultati ottenuti finora. Lo streaming in diretta live, dove vedere e come anche gratis in italiano link e siti web lo abbiamo visto in questo articolo. Tra le ultime novità pochi dubbi di formazione per l'Empoli dopo le ultime prestazioni e grazie ai pochi assenti che sono Mchedlidze e Cosic.

La quarta giornata della Serie A di calcio vedrà anche la sfida tra Udinese e Empoli, in programma allo stadio Friuli. Una gara che dovrà dare il polso sullo stato di forma delle due compagini e far capire le loro reali possibilità in un torneo che ha sinora regalato molte sorprese.

L'Udinese arriva dalla sconfitta con la Lazio, la seconda dopo quella riportata con il Palermo. Un doppio scivolone che ha vanificato il sensazionale colpaccio della prima giornata allo Juventus Stadium. Le zebrette friulane non sono però dispiaciute nella gara dell'Olimpico, ove avrebbero anche potuto fare risultato con più precisione in avanti.

L'Empoli arriva invece dal confortante pareggio con il Napoli, un 2-2 che ha confermato l'ottima vena di Saponara e la grande crescita del giovanissimo Diousse, già messo nel mirino da Roma e Milan, nonostante i soli 18 anni. Ora i toscani dovranno cercare di dare maggiore continuità anche ai risultati, per non rimanere impelagati nel fondo della classifica.

Colantuono deve ancora fare i conti con gli infortuni di Guilherme e Widmer, mentre gli altri effettivi sono tutti a disposizione. Iturra dovrebbe ancora condurre le operazioni in mezzo al campo, mentre in attacco potrebbe essere riproposta la coppia formata da Duvan Zapata e Thereau, con Di Natale pronto a subentrare in caso di necessità.

Giampaolo non ha invece eccessivi problemi di formazione, stante l'indisponibilità del solo Mchelidze, che gli permette quindi di scegliere tranquillamente. L'orientamento del tecnico sembra quello di affidarsi all'undici che ha sinora iniziato nelle altre gare, con Maccarone e Pucciarelli all'attacco, spalleggiati dall'ottimo Saponara. In difesa confermata la coppia centrale formata da Barba e Tonelli, con Skorupski in porta. Resta da vedere se il tecnico vorrà dare più spazio all'ultimo arrivato, il romanista Paredes, già impiegato in uno scampolo della gara con il Napoli.

La gara si presenta molto equilibrata, considerata l'attitudine alla manovra dell'Empoli, che già al Meazza di Milano ha fatto vedere ottime cose. L'Udinese, dal canto suo, deve cercare di riscattare le due ultime sconfitte e cercherà di conseguenza di sfruttare il fattore casa. La partita potrebbe quindi risultare molto gradevole e combattuta.

La partita Udinese-Empoli si potrà vedere in diretta streaming italiano anche con il live gratis su Sky e Mediaset Premium, che per i loro clienti rendono disponibile lo streaming delle partite tramite le app Sky Go e Premium Play, con cui vedere le partite in diretta live su tablet e cellulari Android e sui prodotti Apple iPhone e iPad
Anche l' operatore Tim permettoe di vedere le partite in diretta della squadra del cuore su cellulare e su tablet, a 29 Euro a stagione per i clienti.
a 9,90 Euro. In più, oltre ai sistemi appena proposti, svariati canali stranieri hanno acquistato i diritti tv del Campionato di Calcio italiano e quindi rendono disponibile le trasmissioni anche sui loro siti internet.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il