iOS 9 conviene o no scaricare su iPhone 4S, iPhone 6, iPhone 5, iPhone 5S. Problemi, bug, errori con soluzioni e miglioramenti

Il nuovo sistema operativo iOS 9 per iPhone e iPad è indispensabile per chi vuole stare al passo con gli aggiornamenti di funzioni e di sicurezza.

iOS 9 conviene o no scaricare su iPhone


Appena riavviato l'iPhone dopo aver installato il nuovo sistema operativo iOS 9, l'impressione è che nulla sia cambiato. La schermata iniziale del software è infatti straordinariamente simile a quella dell'iOS 8. Ma in realtà sono i dettagli a fare la differenza e così, basta aguzzare la vista per notare come il font sia diverso (San Francisco anziché Helevetica) e siano presenti due nuove app di default: Trova iPhone e Trova amici. Tuttavia, come ogni upgrade che rispetti, anche questo porta con sé qualche problema. A differenza del passato, molti sono da ricondurre alle operazioni di download e installazione. Con ogni probabilità le difficoltà riscontrate vanno ricondotte all'intasamento dei server e la situazione dovrebbe ora essere normalizzata.

Si ricorda come l'iOS 9 sia compatibile con iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. Altre difficoltà hanno tirato in ballo iMessage e la stabilità del Wi-Fi, ma non è ancora chiara la portata di questi problemi. Il nuovo sistema operativo porta a una completa rivisitazione di Note. Consigliamo comunque di procedere con cautela poiché la nuova applicazione non sincronizza Note sui Mac equipaggiati con OS X Yosemite (o versioni precedenti). A proposito di sincronizzazione, con l'iOS 9 c'è un nuovo widget nel Centro notifiche che mostra la durata della batteria di tutti i dispositivi collegati, Apple Watch incluso.

Altra opzione aggiuntiva offerta dal nuovo sistema operativo mobile della mela morsicata è la possibilità di switchare all'alta qualità nell'ascolto della musica. Si fa presente che nel caso di connessione autonoma, il consumo di dati è naturalmente maggiore. Tra le opportunità più interessanti, da prendere in considerazione sia negli iPhone più recenti e sia in quelli datati, è il controllo della gestione energetica ovvero la possibilità di cambiare con pochi tocchi le impostazioni dello smartphone per limitare il consumo della batteria.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il