iOS 9 conviene o no scaricare su iPhone 4S, iPhone 6, iPhone 5, iPhone 5S. Problemi, bug, errori con soluzioni e miglioramenti

Il nuovo sistema operativo iOS 9 per iPhone e iPad è indispensabile per chi vuole stare al passo con gli aggiornamenti di funzioni e di sicurezza.

iOS 9 conviene o no scaricare su iPhone


Appena riavviato l'iPhone dopo aver installato il nuovo sistema operativo iOS 9, l'impressione è che nulla sia cambiato. La schermata iniziale del software è infatti straordinariamente simile a quella dell'iOS 8. Ma in realtà sono i dettagli a fare la differenza e così, basta aguzzare la vista per notare come il font sia diverso (San Francisco anziché Helevetica) e siano presenti due nuove app di default: Trova iPhone e Trova amici. Tuttavia, come ogni upgrade che rispetti, anche questo porta con sé qualche problema. A differenza del passato, molti sono da ricondurre alle operazioni di download e installazione. Con ogni probabilità le difficoltà riscontrate vanno ricondotte all'intasamento dei server e la situazione dovrebbe ora essere normalizzata.

Si ricorda come l'iOS 9 sia compatibile con iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. Altre difficoltà hanno tirato in ballo iMessage e la stabilità del Wi-Fi, ma non è ancora chiara la portata di questi problemi. Il nuovo sistema operativo porta a una completa rivisitazione di Note. Consigliamo comunque di procedere con cautela poiché la nuova applicazione non sincronizza Note sui Mac equipaggiati con OS X Yosemite (o versioni precedenti). A proposito di sincronizzazione, con l'iOS 9 c'è un nuovo widget nel Centro notifiche che mostra la durata della batteria di tutti i dispositivi collegati, Apple Watch incluso.

Altra opzione aggiuntiva offerta dal nuovo sistema operativo mobile della mela morsicata è la possibilità di switchare all'alta qualità nell'ascolto della musica. Si fa presente che nel caso di connessione autonoma, il consumo di dati è naturalmente maggiore. Tra le opportunità più interessanti, da prendere in considerazione sia negli iPhone più recenti e sia in quelli datati, è il controllo della gestione energetica ovvero la possibilità di cambiare con pochi tocchi le impostazioni dello smartphone per limitare il consumo della batteria.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il