BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Novità pensioni che mette d'accordo tutti e Legge Stabilità imposte, piano sud, detrazioni ristrutturazione casa, Tasi e IMU

Si stringono i tempi per la definizione delle misure che dovranno essere inserite nella prossima Legge di Stabilità che sarà presentata il 15 ottobre: cosa aspettarsi e novità




 Si stringono i tempi per la definizione delle misure che dovranno essere inserite nella prossima Legge di Stabilità che sarà presentata il 15 ottobre con interventi che dovranno rilanciare l’Italia verso una nuova strada di crescita. E’ ormai certo che la Legge di Stabilità 2015 non conterrà alcuna novità sulle pensioni, se non un intervento minimo che potrebbe essere esclusivamente la proroga del contributivo donna. A bloccare le modifiche alle pensioni, la nuova strategia di lavoro del premier Renzi che, più che puntare su modifiche pensionistiche, ha deciso di privilegiare altri interventi come taglio delle tasse e piano famiglia, strategia che ha costretto anche i diversi partiti politici, presidente dell’Inps Boeri e ministri a cambiare strada.

In questo contesto, però, nonostante solo la settimana scorsa sia stata bloccata dai tecnici della Ragioneria di Stato, Renzi potrebbe dare il via libera all’approvazione del contributivo donna, misura che mette tutti d’accordo, da ministro del Lavoro Poletti, a partiti politici tutti, a viceministro e sottosegretario dell’Economia Morando e Baretta, al presidente della Commissione Lavoro Damiano. E tra coloro che ne hanno sempre chiesta l’approvazione, spiccano soprattutto minoranza Pd, Lega e M5S che qualche tempo fa ne hanno chiesto il rinvio anche oltre il 2015, e fino al 31 dicembre 2018.

Si tratta di una richiesta che non sarà certamente approvata ma la proroga fino al 31 dicembre 2015 sarebbe una giustificazione per le dichiarazioni precedenti del premier Renzi, cosìcchè possa dichiarare di aver fatto qualcosa di concreto sulle pensioni. Sarebbe però un contentino da dare ai partiti e all’elettorato, perché Renzi sa bene che puntare sulle pensioni può rivelarsi una strategia vincente per conquistare consensi.

A parte le pensioni, le misure che dovrebbero essere contenute nella prossima Legge di Stabilità partono innanzitutto da quel piano di taglio delle tasse per imprese e famiglie annunciato dallo stesso premier Renzi, a partire dall'abolizione di Imu e Tasi, per arrivare al nuovo piano famiglia. Ma non solo: prevista anche proroga per il 2016 del bonus mobili e ristrutturazioni casa per i lavori di efficientamento energetico, revisione del regime dei minimi per Partite Iva, nuovo piano di rilancio per il Mezzogiorno,  

Occhi puntati sulla proroga del bonus mobili e ristrutturazioni edilizie rappresenta, bonus ora valido fino al 31 dicembre 2015 per proprietari di beni immobili oggetto di ristrutturazione che hanno fruito della detrazione per il recupero del patrimonio edilizio. Anche nel caso di proroga per il 2016, la spesa massima su cui calcolare la detrazione del 50% è pari a 10.000 euro. L’idea è quella di allargare la platea dei beneficiari del nuovo bonus anche a coloro che vivono in affitto, purchè dimostrino di avere effettivamente sostenuto la spesa.

Nella nuova Legge di Stabilità dovrebbe arrivare poi un piano speciale per aiutare le famiglie, che dovrebbe contenere assegni per i nido, aiuti per sostegno alla natalità; ma anche nuove assunzioni, per cui si pensa alla definizione di detrazioni biennali per le aziende che assumono nel 2016, annuali per il 2017 e dal 2018 tagli strutturali dei contributi previdenziali.

Altro piano ad hoc è quello pensato per il rilancio del Sud e prevedrà sconti per donne, giovani e over 55 con detrazioni fino a 8.060 euro per ogni nuovo assunto. Possibili anche nuovi bonus per imprese del Sud con un risparmio fiscale sugli acquisti in macchinari.  Novità previste anche per la revisione del regime dei minimi per le partite Iva, che potrebbe vedere il ritorno dell’aliquota del 5% per ulteriori due anni ma sempre per guadagni fino a 30mila euro all’anno.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il