BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Home > Calcio > Chievo > Chievo Inter streaming

Chievo Inter streaming gratis in attesa streaming Sampdoria Torino diretta (AGGIORNAMENTO)

Serie A 2015-2016, per la 4° giornata attenzione all'Inter, attesa in casa del sorprendente Chievo di Maran. Entrambe le compagini ancora imbattute, per l'Inter prove di fuga




AGGIORNAMENTO: Chievo Inter non ha un pronostico semplice con il Chievo grande realtà finora del torneo e che in casa, tradizionalmente, è sempre molto ostico. E tra le novità, potrebbe farcela Gamberini che potrebbe, stando agli inviati sui campi, iniziare almeno dalla panchina. Per infortunio Mancini rinuncerà solo a Jesus, ma potrebbe lasciare spazio a diversi giocatori nuovi come Ljajic e Telles.


Un Chievo così non si vedeva dai tempi del miracolo di Del Neri. Difficile pronosticare quanta "benzina" ancora ci sia nei serbatoi dei veronesi, ma di certo il morale è alle stelle e l'Inter affronterà i gialloblu nel loro periodo migliore. La squadra di Maran vanta due vittorie, di cui una netta per 4-0 contro la Lazio, e un pareggio, contro una Juve che ha avuto bisogno del cinismo di Dybala dal dischetto per agguantare il punticino.

Al Bentegodi sarà quindi battaglia vera per l'Inter, unica squadra finora a punteggio pieno ma che ancora non ha un gioco perfettamente fluido. Mister Maran dovrebbe confermare praticamente in blocco la squadra che finora ha molto ben figurato. In attacco spazio al trio Birsa-Meggiorini-Paloschi mentre a centrocampo, complici anche i perduranti infortuni di Izco e Radovanovic, dovrebbero partire nuovamente titolari Hetemaj, Castro e Nicola Rigoni, per una mediana in grado di unire polmoni e tecnica. In difesa si monitorano le condizioni di Alessandro Gamberini, con l'altro veterano Dainelli pronto a subentrare in caso Maran non volesse rischiare. Sulle fasce pronti ancora una volta Frey e Gobbi.

Nel caso l'allenatore ceda invece alla tentazione di un più abbottonato 4-4-2, Birsa potrebbe passare nella posizione di ala sinistra, con Castro che agirebbe invece sulla fascia destra con Paloschi e Meggiorini sempre come coppia d'attacco. Qualche certezza in meno per l'Inter.

Mancini dovrà verificare le condizioni di Juan Jesus e di Joao Miranda, ma entrambi potrebbero essere tenuti precauzionalmente fuori. In questo caso Medel verrebbe riproposto come centrale difensivo assieme a Murillo, dopo l'ottima prestazione contro il Milan, e a centrocampo ritornerebbe il trio Kondogbia-Felipe Melo-Guarìn. Attenzione comunque anche all'ipotesi Brozovic, promettente mezz'ala che Mancini vorrebbe recuperare.

Per l'attacco, accanto alla certezza Icardi i tre slavi sgomitano per due posti: Perisic, Jovetic e Ljajic faranno del loro meglio per meritarsi una maglia da titolare. Con Guarìn e Melo incoraggianti a centrocampo, e un attacco completamente rinnovato e ben riempito Mancini ha ora la squadra che voleva. Per amalgamare al meglio tutti i nuovi acquisti quello contro il Chievo può essere dunque un test fondamentale.

Il match Chievo-Inter si potrà vedere in diretta streaming gratis con il commento live in italiano.
L'incontro Chievo-Inter sarà trasmesso in diretta tv sui canali calcio di Sky Sport e Mediaset Premium, che per i loro clienti rendono disponibile lo streaming delle partite tramite le app Sky Go e Premium Play, che permettono di visionare le partite in diretta live su iPhone, iPad e su cellulari e tablet Android.
Anche la compagnia Tim permettoe di vedere le partite in diretta della squadra del cuore su cellulare e su tablet, a 29 Euro per tutta la stagione.
C'è anche SkyGo Online che permette di acquistare le partite, compresa Chievo-Inter con la qualità della tv di Murdoch ai non abbonati.
In più, oltre ai sistemi appena proposti, svariate tv straniere permettono di vedere le partite anche sui loro siti online. Diversi di questi canali, addirittura, si possono visionare anche in molte zone e città soprattutto del Nord dello stivale via antenna o satellite.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il