BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie posizioni attuali come, quando e cosa si può realizzare da Bce e Ue quota 100, assegno universale

Novità pensioni e Manovra Finanziaria: Ue e Bce ancora contrarie a modifiche all’attuale legge e unica possibilità potrebbe essere approvazione dell’assegno universale




Ancora nessuna novità positiva sulle pensioni da Bce e Ue, ancora contrarie a modifiche dell’attuale legge italiana. Le ultime notizie confermano, la posizione già di qualche tempo fa del presidente della Bce Mario Draghi che sostiene la necessità di portare avanti riforme strutturali già avviate dal governo ma non appoggia alcuna modifica sulle pensioni.

Per Draghi, “Le riforme strutturali porteranno a una stabilità e a un benessere duraturo. In una unione monetaria non ci si può permettere di avere profonde e crescenti divergenze strutturali tra paesi, perché queste tendono a diventare esplosive. Non c'è momento migliore per fare le riforme che ora”.

Ma nulla sarebbe previsto sulle pensioni. La Bce nel suo ultimo bollettino ha fatto sapere che l’Italia è in ritardo sulla diminuzione del debito pubblico e che quindi il risparmio derivante dalla minore spesa per interessi legato al calo dello spread deve essere impiegato per il risanamento dei conti e non per ridurre le imposte o per agevolazioni per imprese e famiglie.

Decisamente fuori dagli interventi auspicati le modifiche alle pensioni tra quota 100, mini pensione, contributivo, staffetta generazionale. Uno spiraglio si apre per l’assegno universale che, seppur limitato, potrebbe esse approvato dall’Ue visto che si tratta di una misura già in vigore in quasi tutti gli altri Paesi europei.

Ma anche in questo caso non vi è alcuna certezza visto che bisogna fare i  contri con l’altro debito pubblico. Per permettere la definizione di novità anche per le pensioni, però, da settimane è in corso la trattativa con Bruxelles per avere maggiore flessibilità e  aumentare i margini di azione della Manovra.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il