BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5, 5.1.1, 5.1 e Android 6.0: aggiornamento novità settimana Samsung Galaxy S4, S5, S6, Htc, Nexus 5, Xperia, Lg

Al via la distribuzione di Android 5.1.1 per Samsung Galaxy S5 Mini nel mercato statunitense aspettando Android 6.0 Marshmallow.




Non solo Android 6.0 Marshmallow, nuova major release del sistema operativo di Google per smatphone e tablet, ma anche la distribuzione dell'aggiornamento Android 5.0 Lollipop e dei successivi update correttivi Android 5.0.1, Android 5.0.2, Android 5.1 e Android 5.1.1. Il lungo elenco dei terminali interessati comprende quelli della gamma Nexus ovvero Nexus 6, Nexus 5, Nexus 10, Nexus 7 2013 Wi-Fi, Nexus 4, Nexus 7 2012 Wi-Fi, Nexus 9, e i vari Samsung Galaxy S6, Samsung Galaxy S6 Edge, Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy S5 Mini, Samsung Galaxy S4, Samsung Galaxy Alpha, Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy Note 3, oltre che HTC One M9, HTC One M8, HTC One M7, LG G4, LG G3 e LG G2.

Continua a essere sempre in moto soprattutto la macchina degli aggiornamenti in casa Samsung. Nella settimana che sta volgendo al termine è infatti iniziato il rollout ad Android 5.1.1 per Samsung Galaxy S5 Mini (versione SM-G800R4) nel mercato statunitense. Stessa situazione per il Samsung Galaxy Tab 4 7.0 LTE nerl mercato scandinavo. A chiudere il cerchio degli update più recenti alla release più recente del robot verde c'è l'avvio della distribuzione anche per Xiaomi Mi Note Pro. Procede poi l'approdo sui tanti dispositivi a firma Sony ovvero Sony Xperia Z Ultra, Sony Xperia Z1 Compact, Sony Xperia Z, Sony Xperia ZL, Sony Xperia ZR, Sony Xperia Tablet Z Wi-Fi e Sony Xperia Tablet Z LTE.

C'è poi una presunta data di inizio rollout di Android 6.0 Marshmallow. I primi device a essere coinvolti dal 5 ottobre saranno quelli della serie Nexus. Sui nuovi LG Nexus 5X e Huawei Nexus 6P, la cui presentazione è attesa nella giornata di martedì 29 settembre, sarà già preinstallato. Tra i miglioramenti che il nuovo software porterà con sé ci sono quelli relativi alla gestione della batteria e al livello di sicurezza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il