BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 6, Android 5.1.1, Nexus 5X, Nexus 6P: uscita in Italia e prezzi. Caratteristiche ufficiali nuovi cellulari Google

Android 6 nuove indicazioni anche se molti aspettano ancora Android 5.1.1. E poi i nuovi cellulari Google Nexus 5X e Nexus 6P




AGGIORNAMENTO: Google come preannunciato ha presentato il Nexus 6P, nuovo top di gamma. Case unibody in metallo, vetro Gorilla Glass 4 ultraresistente e display AMOLED da 5,7", 4 colori. Con i suoi 3GB di RAM e processore Snapdragon 810 2.1 sarà il primo smartphone ad ospitare Android Marshmallow 6. Prezzo di partenza 499 dollari per la versione da 32 Gb e i preordini sono già iniziati negli USA e UK, la spedizione probabilmente sarà intorno a metà Ottobre. Prezzo del Nexus 6P in Italia a partire d a 699 Euro, nessuna informazioni sulle date di vendita. In base a quanto è successo lo scorso anno con il Nexus 6 i preordini potrebbero partire da metà Ottobre per vedere le prime spedizione nella seconda metà di Novembre. Google ha annunciato ieri anche il tablet Pixel C, diretto concorrente di Surface e iPad Pro con tastiera anch'esso cordless (e wireless): 10 pollici, 3 GB di Ram, porta USB C. La versione base da 32 Gb di memoria partirà da 499 dollari, la tastiera costa invece 149 dollari. Disponibile da fine anno negli USA. In Italia presubilmente tastiera e tablet costeranno almeno 750 Euro e dovrebbero uscire prima di Natale per sfruttare le festività. Annunciato anche il nuovo Nexus 5X da 5,2 polici. Anche questo sarà dotato di Android Marshmallow 6.0, avrà 2 Gb di RAM e 16 Gb di memoria il modello base che costerà 379$, mentre in Italia costerà 479 Euro e sarà in vendita dal 19 Ottobre.

 

Tutto pronto per l'evento di Google di domani martedì 29 settembre 2015. La società di Mountain View presenterà a San Francisco i due nuovi smartphone Nexus 5X e Nexus 6P, per la cui realizzazione si è rispettivamente affidata a LG e Huawei, nascosti dietro le parole "Join us for some tasty new treats and much s'more" del biglietto di invito. I due terminali hanno in comune l'equipaggiamento con il nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshmallow. Il Nexus 5X mostra un display da 5,2 pollici con protezione Gorilla Glass 4 e risoluzione pari a 1.920 x 1.080 pixel e 424 ppi. Il suo cuore è rappresentato dal processore chip Qualcomm MSM8992 Snapdragon 808 (quad-core 1.44 GHz Cortex-A53 & dual-core 1.82 GHz Cortex-A57) con GPU Adreno 418 e 2 GB di RAM.

Lo smartphone sarà acquistabile con 16 o 32 GB di storage, senza possibilità di estensione. Nella parte posteriore è presente una fotocamera con sensore da 12 megapixel e stabilizzatore ottico dell'immagine; in quella frontale una videocamera da 5 megapixel. Il comparto connettività si compone di Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Wi-Fi Direct, DLNA, hotspot. In dotazione ci sono accelerometro, giroscopio, sensore di prossimità, compasso digitale e barometro, oltre che il lettore di impronte digitali e una porta USB Type-C. La batteria, non removibile, è da 2.700 mAh. Acquistabile a un prezzo che dovrebbe essere di circa 400 euro per la versione base, i consumatori avranno la possibilità di sceglierlo tra le colorazioni bianco, nero e blu.

Se domani è il giorno della presentazione, per la messa a scaffale occorre attendere il mese di ottobre. Ai nastri di partenza e con la stessa tabella di marcia per la sua commercializzazione, c'è anche il Nexus 6P (dimensioni pari 159,4 × 77,8 × 7,3 millimetri per 178 grammi di peso complessivo), caratterizzato da un corpo unico in metallo e display da 5,7 pollici con risoluzione pari a 2.560 × 1.440 pixel e 518 ppi). A spingerlo ci pensa il performante processore octa core Snapdragon 810 v2.1, accompagnato da 3 GB di RAM di tipo LPDDR4 e 32, 64 o 128 GB di memoria flash. La fotocamera posteriore con sensore da 12,3 megpixel e apertura f/2.0 promette di catturare immagini e registrare video in alta qualità mentre la videocamera da 8 megapixel è stata pensata per i selfie.

Anche in questo caso la batteria, da 3.450 mAh, non è removibile. Il device è poi dotato di lettore di impronte digitali, tre microfoni per la riduzione del rumore, porta USB Type-C e due speaker frontali. I colori disponibili diventano quattro: aluminium, graphite, frost e gold (solo in Giappone). Il prezzo di listino sarà certamente più elevato rispetto a quello del Nexus 5X e sarà simile a quello dei principali top di gamma presenti sul mercato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il