iPhone 6S: prenotazioni da oggi venerdý in Italia difficili prima uscita. Siti web, negozi, orari. Vodafone, Tim, 3 Italia nulla

SarÓ avviata una fase di prevendite dell'iPhone 6S? Dove sarÓ possibile comprare la nuova versione dello smartphone di Apple?

iPhone 6S: prenotazioni da oggi venerdý


C'è un punto fermo nelle strategie commerciali di Apple in Italia: è la data del 9 ottobre 2015, il giorno in cui sarà possibile iniziare a comprare l'iPhone 6S. Per il resto ci sono più dubbi che certezze. Ad esempio, nulla è ancora trapelato in merito alle proposte di acquisto con la formula dell'abbonamento da parte degli operatori telefonici 3 Italia, Tim, Vodafone e, in maniera più defilata, Wind. In linea di massima dovrebbe seguire le strade degli scorsi anni, anche se ogni valutazione sulle opportunità di acquisto vanno fatte sulla base delle proprie esigenze ovvero il minutaggio di chiamate di cui si ha bisogno e la quantità di GB cercati per navigare sul web. Rispetto a un anno fa, il costo complessivo di acquisto sarà maggiore. A variare saranno il contributo iniziale e la rata mensile per ciascuna delle versioni realizzate, da 16 GB, da 64 GB, da 128 GB.

Tra le soluzioni di acquisto che l'anno scorso hanno ricevuto maggior seguito ci sono state quelle di 3 Italia: Top Unlimited con minuti ed SMS illimitati e 2 GB di traffico web con 30 euro al mese e un contributo iniziale di 100, 200 e 300 euro per le release da 16, 64 e 128 GB e Top Unlimited Plus che aggiungeva le chiamate internazionali e altri 5 GB per un totale di 7 i GB di Internet. Il canone era di 40 euro al mese, il costo totale dopo 30 mesi era rispettivamente di 1.154.80 euro, 1.254.80 euro e 1.354.80 euro con il primo piano tariffario; di 1.354.80 euro, 1.454.80 euro e 1.554.80 per il secondo.

Sono comunque gli stessi prezzi di listino a essere accresciuti. Servono 779 euro per il modello da 16 GB dell'iPhone 6S, 889 euro per quello da 64 GB, 999 euro per quello da 128 GB. Costo maggiori per l'iPhone 6S Plus, la versione con schermo da 5,5, pollici: 889 euro per la release da 16 GB, 999 euro per quella da 64 GB, 1.109 per quella da 128 GB. Per cercare di risparmiare nell'impegno di spesa finale, è possibile aderire al programma riuso e riciclo proposto dalla stessa società di Cupertino. Si tratta di far valutare i dispositivi in proprio possesso, sia fissi sia mobile, e venderli in cambio di un buono per l'acquisto dell'iPhone 6S.

Resta da capire quante saranno le scorte per soddisfare la domanda. Difficilmente saranno equivalenti alle richieste per cui i tempi di attesa sono un'altra variabile da tenere in considerazione. Ci sono poi i grandi negozi di prodotti hi-tech, da Mediaworld a Euronics passando per Expert, che metteranno in vetrina i nuovi modelli di iPhone. Tutti loro, così come la stessa Apple, danno la possibilità di acquisto del device direttamente nel punto vendita con finanziamenti a tasso zero così da distribuire in più tempo la spesa complessiva. Un altro punto da scoprire l'eventuale attivazione della prevendita. Non è da escludere che possa iniziare venerdì 2 ottobre, dalle primissime ore del mattino o dalla mezzanotte del giovedì. Sotto questo punto di vista, le strategie degli scorsi anni sono sempre state diverse.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il