Enel: bolletta unica e nuovi contatori per fornire in tempo reale dati e monitorare guasti

Brucia le tappe nel vero senso della parola la compagnia nazionale che si adegua anzitempo allo standard imposto dall’Autorità per l’energia



E’ notizia di ieri (v. articolo) la strategica mossa di Enel per il mantenimento della sua posizione di dominanza sul segmento italiano dell’energia, che annunciava il lancio di una tariffa Dual Fuel con bolletta unica.
E’ di oggi invece la preannunciata scessa in campo di un contatore elettronico capace di misurare micrometricamente i consumi trasmettendoli in tempo reale al gestore risparmiando al contribuente penosi e onerosi conguagli e fastidiose verifiche periodiche.

Brucia le tappe nel vero senso della parola la compagnia nazionale che si adegua anzitempo allo standard imposto dall’Autorità per l’energia che prevede la sostituzione di vecchi contatori con dispositivi elettronici entro il 2009. Sarebbero 30 milioni le famiglie di italiani (su un totale di 35, milioni) a cui Enel fornisce attualmente metano.
L’introduzione di questo super contatore dovrebbe consentire una serie di ulteriori extra-servizi per la prevenzione. Il dispositivo, in comunicazione diretta con i server Enel dovrebbe essere in grado di rilevare eventuali micro-fughe dall’impianto.

In attesa della rivoluzione liberalizzatrice del settore energetico in previsione per il 1 luglio l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha reso noto martedì scorso d’aver inviato al Parlamento ed al Governo una segnalazione pubblicata sul sito www.autorita.energia.it l’abrogazione di alcuni oneri fiscali, introdotti dalle Finanziarie 2005 e 2006, ed aggiuntivi agli “oneri di sistema” che già costituiscono una componente delle tariffe elettriche. L’Autorità ha infatti rilevato che con le due leggi Finanziarie citate sono stati introdotti maggiori oneri sulla tariffa elettrica che hanno comportato un aumento del costo annuale delle forniture elettriche per circa 135 milioni di euro, che salgono a 150 milioni all’anno tenendo conto dell’Iva. Nella stessa segnalazione al Parlamento e al Governo, l’Autorità propone inoltre l’abrogazione dell’Iva sulle voci della “bolletta elettrica” a copertura di tutti gli “oneri di sistema”.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il