BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità potrebbero non passare pure minimi cambiamenti stando ultime notizie oltre mini pensioni, quota 100, part time

Definire novità pensioni solo dopo aver chiuso le questioni imposte dalla Corte Costituzionale: quali sono, cosa prevedono e prospettive




Si potrà lavorare alla definizione di novità pensioni solo dopo aver realizzato le questioni imposte dalle sentenze della Corte Costituzionale. Nonostante le ultime notizie confermino la necessità di modificare le attuali norme previdenziali, destinate a diventare ancor più stringenti a partire dal primo gennaio 2016 quanto salirà l’età pensionabile passando da 66 anni e tre mesi a 66 anni e sette mesi, attraverso l’approvazione di piani flessibili come quota 100, mini pensione, contributivo o nuova soluzione ibrida Renzi-Boeri, combinazione di tutti i sistemi appena citati, bisogna prima procedere alla definizione di due questioni più urgenti.

Stesso discorso vale anche per l’approvazione di quegli interventi minimi, da proroga del contributivo donna, all’assegno universale, al pensionamento anticipato per i lavoratori uomini che in età avanzata perdono il lavoro prossimi alla pensione.

Prima è necessario infatti definire e chiudere la questione relativa allo sblocco degli stipendi per i dipendenti della Pubblica amministrazione, per cui bisogna ancora definire i costi, e poi quella della rivalutazione degli assegni pensionistici bloccati illegittimamente. Anche in questo caso bisogna quantificare le risorse necessarie.

Solo alla luce dei costi definiti si potrà capire quali saranno le rimanenti da poter eventualmente investire in ulteriori interventi pensionistici. Al momento, infatti, le stime parlano comunque della necessità di ben 4 miliardi di euro che sono la cifra che servirebbe tanto per approvare la proroga del contributivo donna, tanto per l’approvazione dell’assegno universale, che molto probabilmente sarebbe limitato agli over 55 e difficilmente esteso a tutti come auspicato da sempre dal M5S.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il