BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nexus 5X e Nexus 6P in Italia, uscita e prezzi. Quando e come. Problemi e limiti. Novità settimana

A breve arriveranno anche in Italia i nuovi Nexus 5X e Nexus 6P, smartphone top di gamma che in Italia costeranno di più che altrove.




Sono i nuvi Nexus 5X e Nexus 6P a calamitare l'attenzione nel mercato degli smartphone. Il primo dei due si colloca come il più equilibra tra prezzi e caratteristiche tecniche. Peccato solo che questa convenienza sarà percepita solo dai consumatori statunitensi e di qualche altro mercato, ma non dagli italiani. Per via delle tasse, dell'IVA, dell'euro indebolito, dei costi di distribuzione e del tasso di cambio, la differenza di costi è anche superiore al 50%. L'impegno di spesa sarà maggiore per il Nexus 5P realizzato da Huawei.

Andando nel dettaglio, per il Nexus 5X da 16 GB occorrono 479 euro (379 dollari negli Stati Uniti) per il modello da 32 GB servono invece 529 euro (429 dollari negli Stati Uniti). E ancora per il Nexus 6P da 32, 64 e 128 GB, occorrono rispettivamente 699, 749 e 849 euro anziché 499, 549 e 849 dollari. Al problema dei prezzi si aggiunge anche l'assenza del cavo per la porta USB C che comporterà dunque una spesa aggiuntiva di circa 15 euro. La limitazione riguarda solo il Nexus 5X mentre gli acquirenti del Nexus 5P lo troveranno già nella scatola. Lo sbarco in Italia è comunque atteso per il 19 ottobre.

Occorre poi fare alcune considerazioni tecniche anche perché il Nexus 5X può essere considerato un robusto aggiornamento del Nexus 5 sviluppato due anni fa. Il device mostra un display da 5,2 pollici con protezione Gorilla Glass 3 e risoluzione Full HD e 424 ppi. In buona sostanza, lo schermo è diventato più grande rispetto ai 5 pollici dell'ex top di gamma, ma la risoluzione è rimasta la stessa. Ecco poi una batteria più grande, un hardware migliore, più opzioni di colore, un processore più potente, una fotocamera migliorata ma senza stabilizzatore ottico dell'immagine, un lettore di impronte digitali vincente, una porta USB di tipo C e un sistema di ricarica veloce della batteria.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il