BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni vita Ottobre 2015 migliori offerte per rendimenti, condizioni, spese e tassi interessi polizze

Cos’è una polizza vita, come funziona e le migliori offerte di questo mese di ottobre 2015: quali sono, cosa propongono e condizioni




Per molti rappresenta un piccolo tesoretto da mettere da parte, per altri un fondo per potrebbe rivelarsi utile per i propri cari per affrontare i momenti di crisi economica: sono sempre più le assicurazioni che propongono polizze vita, importanti per preservare i beneficiari, contraente compreso, da eventuali crisi economiche o eventi spiacevoli, compresa l’invalidità e la morte stessa del contraente. La polizza vita parte da quando viene firmato il contratto e nella stipula coinvolge contraente, beneficiario, compagnia assicurativa e l’assicurato.  

L'assicurazione sulla vita è una prestazione previdenziale che permette di riscuotere il premio non soltanto in caso di morte del contraente ma anche durante la vita, e può essere erogato con premio unico se il pagamento della polizza avviene con un solo versamento, premio ricorrente se invece il pagamento avviene a rate, o premio unico ricorrente se il versamento, da parte del contraente, avviene mediante l’esborso di un importo fisso a date prestabile. Prima di procedere alla scelta di una polizza vita, il consiglio è quello di vagliare e confrontare le diverse offerte sul mercato, anche quelle online.

Tra le migliori offerte di assicurazione sulla vita di questo mese di ottobre 2015, spicca Lungavita, prodotto offerto da Assicurazioni Generali, che permette di scegliere tra diverse coperture nel caso in cui, nel corso della propria vita familiare, si verifichi uno di questi eventi imprevisti all'assicurato: morte, invalidità totale e permanente, o perdita di autosufficienza negli atti elementari della vita di tutti i giorni. La gamma Lungavita prevede diverse versioni di prodotto, quella Basic per chi desidera tutelare economicamente i propri cari fornendo loro una sicurezza economica anche dopo la sua eventuale scomparsa e che permette di garantire un capitale assicurato che decresce proporzionalmente con le modalità scelte dal cliente; Basic non fumatori, che riconosce a non fumatori da almeno 24 mesi uno speciale sconto sul versamento; Special non fumatore, che assicura un capitale in caso di premorienza o invalidità totale e permanente dell'assicurato.
 
C’è poi la versione Lungavita Long Term per chi vuole tutelarsi in caso di perdita di autosufficienza garantendosi per tutta la vita una rendita assicurata annua rivalutabile. Ricordiamo che in caso di morte dell'Assicurato prima della scadenza, le polizze Lungavita garantiscono il capitale stabilito al momento della stipula del contratto. Genialloyd invece offre la Polizza Vita Temporanea Caso Morte che assicura un capitale agli eredi in caso di decesso dell’assicurato e il calcolo del preventivo può essere effettuato direttamente online sul sito assicurativo.

Polizza Vita Temporanea Caso Morte, che può essere sottoscritta da tutte le persone fisiche dai 18 ai 70 anni; da italiani o stranieri, in possesso di un codice fiscale italiano e residenti in Italia; e da italiani con residenza all’estero ma con un domicilio anche in Italia, offre la possibilità di scegliere il capitale assicurato da 25.000 euro a 250.000 euro, decorrenza della polizza immediata, durata del contratto annuale, nessun obbligo di visita medica, capitale eventualmente liquidato agli eredi è impignorabile, insequestrabile ed esente da imposte sul reddito, inoltre, il premio può essere detratto dall’imposta (IRPEF) lorda nella misura del 19% del premio pagato per se stessi o per i familiari a carico entro il limite massimo di 1291,14 euro

Questa polizza prevede che il premio venga calcolato ogni anno sull’età effettiva dell’assicurato, in modo da offrire un premio sempre personalizzato, impone alla compagnia di rinnovare l’assicurazione ogni anno per i 25 anni successivi, lasciando invece totalmente libero l'assicurato, e non prevede alcuna penalizzazione in caso di chiusura del contratto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il