BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 6 uscita aggiornamento in ritardo per problemi dopo Android 5.1.1 per Samsung Galaxy S6, S5, S4, Lg, Xperia, Htc

Il nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshamallow non è esente da bug e problemi. Ecco i primi rilevati nei giorni scorsi.




I primi giorni di esperienza d'uso con il nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshamallow si stanno caratterizzando anche per la presenza di alcuni fisiologici bug. Uno di questi, già noto e sperimentato con il precedente Android Lollipop, è relativo all'anomalo consumo energetico per via del battery drain ovvero delle app che rimangono attive anche dopo la loro chiusura. A sorprendere sono le app finite sotto accusa: quelle dei Play Services di Google. Un secondo errore riguarderebbe l'impossibilità di rendere non-predefinite le applicazioni, come nel caso dei browser. Sono da mettere in conto ritardi nel rollout?

Tra i cambiamenti si segnalano la funzione che consente alle app installate di gestire automaticamente gli URL web, per accedere direttamente all'app invece che al sito web per dispositivi mobili; l'attivazione e la configurazione facilitata della funzione Non disturbare dalle impostazioni rapide; la possibilità di scegliere di ricevere la chiamata anche con la funzione Non disturbare abilitata se qualcuno chiama due volte nel giro di 15 minuti; l'utilizzo delle regole automatiche per abilitare la funzione Non disturbare per tutti gli intervalli di tempo personalizzati che desideri oppure per la durata degli eventi in calendario.

Tra i primi dispositivi Samsung a ricevere la nuova major release ci sono Samsung Galaxy Note 5, Samsung Galaxy S6 Edge Plus, Samsung Galaxy S6, Samsung Galaxy S6 Duos, Samsung Galaxy S6 Edge, Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy Note 4 Duos, Samsung Galaxy Note Edge, Samsung Galaxy Alpha, Samsung Galaxy Tab A. Entro la fine dell'anno la distribuzione di Android 6.0 Marshamllow è attesa su HTC One M9 e HTC One M9. A seguire su HTC One M9+, HTC One E9+, HTC One E9, HTC One ME, HTC One E8, HTC One M8 Eye, HTC Butterfly 3, HTC Desire 826, HTC Desire 820, HTC Desire 816.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il