BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità e ultime notizie obiettivi nuovi, cosa vuole cambiare Commissione dopo annunci Manovra Finanziaria

Nuova riunione oggi 14 ottobre della Commissione Lavoro per novità pensioni in vista della presentazione della Manovra di domani 15 ottobre: obiettivi e cosa succederà




Le novità pensioni slittano al prossimo 2016 ma le parole del premier Renzi che hanno rimandato tutto non sono state certo una sorpresa. Si tratta anzi di affermazioni che hanno solo confermato le ultime notizie di questi giorni, quando gran parte di esponenti politici, presidente dell'Inps Boeri compreso, si stavano dicendo tutti d'accordo nel rimandare cambiamenti all'attuale legge pensioni. Le novità slittano al prossimo 2016 ma Renzi assicura che tutto verrà chiuso in pochi mesi. Intanto oggi, mercoledì 14 ottobre, alla vigilia della presentazione ufficiale della nuova Manovra Finanziaria si riunisce nuovamente la Commissione Lavoro per cercare di mettere a punto almeno soluzioni pensioni per le questioni più urgenti.

Di certo nella Manovra di domani non ci sarà alcun piano di quota 100, mini pensione, contributivo, né tanto meno quell’assegno universale di cui si è tanto parlato e che anche l’Ue avrebbe appoggiato. Le speranze possono concentrarsi soltanto su tre particolari misure: innanzitutto proroga del contributivo donna che, però, potrebbe cambiare con requisiti rivisti per il 2016; quindi misure sperimentali come staffetta ibrida, proposta per i lavoratori più anziani d’azienda.

Questi ultimi, infatti, potrebbero ridurre il loro orario di lavoro ma continuano a ricevere i contributi previdenziali in parte pagati dallo Stato, in parte dall’azienda che non sarebbe obbligata ad assumere nuovi giovani ma che se lo facesse riceverebbero grossi incentivi alla produttività; o piano ibrido Renzi-Boeri. Con questo meccanismo si riuscirebbe a mettere tutti d’accordo, visto che si tratta di una combinazione di piani di quota 100, mini pensione, contributivo, e sarebbe a costo zero per lo Stato.

Tra gli obiettivi della Commissione anche quello di portare il governo alla definizione di un impegno scritto per attuare modifiche alle pensioni e da cui non potrebbe sottrarsi prossimamente visto che effettivamente risulta difficile riuscire a definire eventuali novità tra oggi e domani da inserire nella nuova Manovra.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il