BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti correnti zero spese migliori Ottobre 2015 offerte, promozioni per condizioni, tassi interessi più alti e condizioni

Conti correnti a zero spese: come funzionano, vantaggi e offerte di questo mese di ottobre 2015. Quali sono, cosa prevedono e quale scegliere




Scegliere un conto corrente da usare come salvadanai per i propri soldi potrebbe sembrare una operazione semplice e di fatto lo è a condizione, però, che prima di aprire un conto si valutino bene tutte  le condizioni offerte e quali sono le migliori in base alle proprie esigenze. Esistono diverse tipologie di conti correnti e tra queste anche conti a zero spese che sono particolarmente vantaggiosi, giacchè non prevedono costi. E sono diverse le proposte tra cui si può scegliere.

Tra le migliori offerte di conti correnti a zero spese di questo mese di ottobre 2015 spicca l’offerta Conto Webank di Banco Popolare di Milano, anche questo conto online che non prevede alcuna spesa di canone annuo o per il bancomat, che assicura a regime un interesse dello 0,15% lordo, ma che prevede il pagamento dell’imposta di bollo di 34,20 euro l’anno. Segue l'offerta Conto Banca Dinamica di Banca Dinamica, conto corrente online zero canone e spese fisse che un rendimento dell’1% lordo annuo sulle giacenze senza limiti di importo e che garantisce prelievi Bancomat gratis in tutta Europa e gratuita anche l’imposta di bollo che è a carico della banca.
 
Da considerare anche la proposta del Conto corrente premia conto plus 1501 di Gruppo Banco Popolare, conto tradizionale ma che permette ai propri clienti di effettuare tutte le operazioni anche online, con prelievi e versamenti gratuiti, un tasso d’interesse dello 0,01% lordo annuo e imposta di bollo di 34,20 euro che però diventa pari a zero se la giacenza media annua è inferiore ai 5.000 euro.

Intesa Sanpaolo propone poi il Conto Base, con particolari caratteristiche pensate per agevolare le fasce socialmente svantaggiate e per i titolari di trattamenti pensionistici fino a 1.500 euro mensili o 18.000 euro annui netti. Il conto è riservato ai clienti non titolari presso la banca di: altro conto corrente, carta prepagata Superflash, carta Pensione o libretto di deposito a risparmio. Si tratta di un conto a zero spese che però prevede un'operatività limitata e consente soltanto operazioni di prelievo contante in filiale e presso gli sportelli automatici, versamento contante e assegni in filiale e presso gli sportelli automatici, operazioni di addebito diretto nazionale o Area Sepa, effettuazione e ricezione Bonifici e offre Carta Bancomat e uso dei servizi online di Home Banking.
   

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il