BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Torino > Torino Milan streaming

Dove vedere Torino Milan streaming gratis live. Come vedere diretta live

Serie A 2015-2016, riflettori puntati su Torino-Milan, sabato alle 20.45. Il Milan cerca di scuotersi, il Torino vuole rimanere aggrappato alle grandi.




AGGIORNAMENTO:  Torino Milan pochi minuti e le compagini scenderanno sul terreno di gioco per il riscaldamento e la rifinitura pre gara. Da quanto trapela sembra che Sandro sarà titolare centrale in difesa, mentre per il Toro Lopez dovrebbe essere l'attaccante centrale dall'inizio.

AGGIORNAMENTO: Torino Milan, accanto a Romagnoli in difesa giocherà il colombiano Zapata. Aumentano le chance per Abate per una maglia da titolare al posto di De Sciglio. Per Ventura è fondamentale il pieno recupero di Benassi, visto che affronterà questa sfida con le due ali di riserva ovvero il nuovo acquisto Zappacosta e Molinaro.

Povero Diavolo, che pena mi fa. Questo verso di Cocciante è ormai uno dei più gettonati per descrivere l'attuale situazione del Milan. Le vittorie di settembre contro Palermo e Udinese avevano dato fiducia...una fiducia crollata nuovamente di fronte al grintoso muro del Genoa (1-0 a Marassi) e alla valanga Napoli (0-4 al Meazza). Mihajlovic ha la fiducia della dirigenza, ma il suo inizio peggiore rispetto anche a quello dei suoi recenti predecessori pesa, eccome. Contro il Torino si dovrà cambiare marcia, anche alla luce del recupero di gran parte degli infortunati. L'allenatore serbo potrà disporre nuovamente di Mexes e Abate, anche se è ancora in dubbio la loro partenza nell'undici titolare, dubbi che invece non dovrebero esserci per De Sciglio e Antonelli sulle fasce. Dubbi anche sul modulo. L'ipotesi 4-3-1-2 al momento è la più gettonata, con Kucka, Montolivo e Bertolacci ad agire in linea mediana e Bonaventura sulla tre-quarti. In attacco è in dubbio SuperMario Balotelli a causa di piccoli guai fisici, e in questo caso spazio alla coppia di nuovi acquisti Bacca-Luiz Adriano, anche loro chiamati a dare di più. A sorpresa però spunta anche l'ipotesi di un più quadrato 4-4-2 con Alessio Cerci al posto di Kucka, magari come cambio in corsa.

Qualche incertezza anche in casa granata, dopo che le ultime 3 gare hanno regalato solo una vittoria per 2-1 contro il Palermo e due sconfitte, di cui l'ultima particolarmente sorprendente contro un volitivo Carpi, anche qui con risultato di 2-1. Mister Ventura è però alle prese con numerose defezioni in difesa e soprattutto a centrocampo. Se il trio di difesa Glik-Bovo-Moretti è riuscito per ora a non far rimpiangere l'assenza di Maksimovic, in mezzo e sulle fasce diventa sempre più difficile mettere assieme una formazione convincente, a causa degli infortuni o delle condizioni non perfette di Avelar, Bruno Peres, Benassi, Baselli, Obi e Farnerud. Nel ruolo di tornanti sono dunque pronti nuovamente Molinaro e Zappacosta, quest'ultimo ancora lontano dai livelli mostrati con la maglia dell'Atalanta. Nel terzetto di mediana pronto Acquah se Benassi non dovesse farcela, e andrà ad affiancarsi ai rocciosi Vives e Gazzi. In attacco come sempre il totem Quagliarella, chiamato a cancellare un digiuno di reti che dura ormai da 3 partite. Al suo fianco, favorito Maxi Lopez nel solito ballottaggio con l'Under 21 Andrea Belotti.
Scontro piuttosto equilibrato, tra una squadra a caccia di conferme come il Torino, e un'altra alla disperata ricerca di se stessa.

L' incontro si potrà vedere in diretta live streaming gratis e in italiano.
Il match Torino-Milan sarà possibile seguirlo in diretta tv su Sky e Mediaset Premium, che rendono disponibili dei servizi per lo streaming con Sky Go e Premium Play, che danno la possibilità di vedere le partite live su iPhone, iPad e su tablet e cellulari Android.
C'è anche SkyGo Online che permette di acquistare la partita Torino-Milan per chi non è abbonato a Sky, con la stessa qualità che offre la tv satellitare. Il costo del singolo evento è di 9,90 Euro, ma è possibile aderire a promozioni con cui è possibile abbassare il prezzo.
In più, oltre ai sistemi appena proposti, diverse emittenti straniere quali ORF, RSI, LA2 e RTL che avendo comprato i diritti tv per la Serie A del campionato italiano rendono disponibile le trasmissioni anche sui loro siti internet. Diversi di questi canali, addirittura, è possibile vederli in molte zone e città del nord via satellite o antenna del digitale terrestre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il