BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu e Tasi prima casa, terreni agricoli, seconda casa, capannoni, uffici, case in affitto. Chi paga, quando regole ufficiali Renzi

La finanziaria 2016, presentata ieri dal governo, come preannunciato abolisce la TASI sulla prima casa per proprietari e inquilini e l'IMU su terreni agricoli e i macchinari imbullonati.




Nella giornata di ieri il presidente del consiglio Matteo Renzi ha presentato, in conferenza stampa, i provvedimenti salienti della legge di stabilità per il 2016.
I provvedimenti forse più significativi sono quelli relativi alla cancellazione di TASi e IMU sulle prime case, i terreni agricoli e sui macchinari imbullonati.

Si tratta di un provvedimento che coinvolge almeno l'80% di italiani che vivono in case di proprietà e riguarda anche gli inquilini che fin'ora pagavano una quota parte dell'IMU.
L'abolizione di TASI e IMU avrà una ricaduta importante per le tasche degli italiani che si ritroveranno, mediamente, 180 euro in più in tasca rispetto al 2015.

La decisione del governo comprende anche la contestata IMU sui terreni agricoli e quella, ancora più contestata, relativa ai macchinari imbullonati.
la tassa sulla prima casa viene abolita per tutti, senza nessuna distinzione sulla tipologia di casa posseduta.
Il governo garantirà ai comuni la copertura dei mancati introiti derivanti dalla tassa sulla prima casa evitando così rialzi delle aliquote relative all'IMU sulle seconde case.

La decisione del governo in materia di tassazione sulle prime case ha sollevato dubbi dalla sinistra del PD a causa dell'equiparazione di trattamento tra ogni tipo di casa che, di fatto, premia maggiormente i proprietari delle case di lusso mentre l'ex segretario del PD Bersani ha espresso perplessità di fronte ad un provvedimento che ritiene sbagliato in quanto, praticamente, abolisce una tassa sul patrimonio che è comune a tutti i paesi dell'Europa occidentale.

L'opposizione, in particolare Forza Italia, pur condividendo lo spirito della decisione del governo, non sembra convinta sulle coperture per questi e gli altri sgravi fiscali proposti in finanziaria.
Ammesso che la commissione europea dia il via libera alle legge di stabilità così come concepita dal governo, sono prevedibili in sede di approvazione parlamentare, tentativi da parte della minoranza interna del PD e delle opposizioni di inserire emendamenti che complicheranno la vita ad un provvedimento che restituirebbe, con ogni probabilità, al premier Renzi molta della popolarità persa negli ultimi mesi.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il