BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nexus 5X, Android 6, Android 5.1.1, Android 6P: uscita, prezzi ufficiali in Italia e estero ed aggiornamento. Novità settimana

La prossima è la settimana delle prevendite in Italia del Nexus 5X. Solo solo due le opzioni di memoria disponibili, da 16 e da 32 GB.




Si accorciano i tempi per l'arrivo in Italia dei nuovi smartphone made in Google e in contemporanea diventano più precise le potenzialità del nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshmallow, con cui entrambi i device saranno equipaggiati. Lunedì 19 ottobre 2015 è il giorno di inizio prevendite del Nexus 5X, il terminale per la cui realizzazione la società di Mountain View ha incaricato LG. Sul Play Store viene indicato come lo smartphone sarà disponibile a breve con tanto di invito a loggarsi per aggiungersi alla lista di attesa. I prezzi di listino sono di 479 euro per la release da 16 GB e di 592 euro per quella da 32 GB. Si tratta di cifre superiori rispetto a quelle che i consumatori speravano alla luce dei costi applicati negli altri mercati.

Medesima situazione per il Nexus 6P, il cui costo per i tre modelli da 32, 64 e 128 GB è rispettivamente di 699, 749 e 849 euro. Punto di forza di entrambi i device sarà il comparto della fotocamera. Nella parte posteriore del Nexus 5X è presente un sensore da 12,3 megapixel con dual flash e in grado di registrare video in 4K; in quella frontale una videocamera da 5 megapixel. Nel Nexus 6P troviamo posteriormente un sensore da 12,3 megapixel e apertura f/2.0 mentre la videocamera anteriore è equipaggiata con un sensore da 8 megapixel. Con un doppio tap sul pulsante di accensione, abbiamo scoperto in settimana, sarà possibile attivarle anche a schermo spento.

Il Nexus 5X sarà uno smartphone in grado di sfidare la concorrenza agguerrita? Google ci spera puntando su un nuovo hardware, una buona macchina fotografica e una migliore durata della batteria, oltre che su alcune nuove feature, come il supporto delle impronte digitali per effettuare pagamenti in mobilità, cercando di limitare il prezzo finale. Negli Stati Uniti le spedizioni inizieranno la prossima settimana, giovedì 22 ottobre, e solo allora saranno possibili le prime prove. I primi commenti riferiscono comunque di un deciso upgrade rispetto al Nexus 5, anche se non convince fino in fondo la scelta di proporre solo due opzioni di storage, di cui la più capiente è pari a 32 GB.

Per quanto riguarda il nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshmallow, anche Huawei, produttore tra l'altro del Nexus 6P, ha rivelato l'elenco dei terminali che lo supporteranno. Si tratta di Huawei P8, Mate 7, Mate S, P8 Youth Edition, P8 Max, Maimang 4, G7 Plus, G7, Honor 7, Honor 7i, Honor 6 Plus, Honor 6, Honor X2, Honor X4, Honor Play 4C. A breve inizierà la distribuzione anche sugli altri top di gamma del settore.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il