BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Professionisti partita Iva: tasse, aiuti sussidi e tutte le nuove misure ufficiali in Legge StabilitÓ Renzi. Come funzionano

Per tutti i professionisti e per i possessori di Partita Iva ci saranno diverse novitÓ che saranno introdotte dalla legge di stabilitÓ appena creata dal Governo Renzi.




Sono molte le novità che verranno introdotte con la nuova legge di stabilità e che riguardano queste due categorie. Innanzitutto ci sarà un nuovo regime dei minimi, che potrebbe prendere vita dalla fusione tra il vecchio regime esistente e il regime forfettario. In particolare l'imposta sostitutiva sarà attuata del 5 per cento fino a quando l'attività non raggiungerà i cinque anno di attività una volta superato questo tempo la tassazione sarà portata al 15 per cento. Poi per avere le agevolazioni fiscali la somma di ricavi sarà alzata e arriverà a 30 mila euro. Quindi la legge di stabilità ha come obiettivo quello di creare un regime unico agevolato, che quindi sarà valido per tutte le tipologie di attività che fanno registrare la presenza di Partita Iva. Per le partite Iva che invece sono senza cassa ci sarà una novità riguardo l'aliquota contributiva per l'Inps, che verrà di nuovo fermata al 27, 72 per cento. Infatti ci sono dei cambiamenti rispetto alla Legge Fornero, che invece prevedeva un robusto innalzamento fino al 33,72 per cento.

Tuttavia questo provvedimento è stato bloccato dal Governo Renzi appena questo si è insediato, perché un aumento del genere avrebbe scoraggiato molti utenti a registrare una Partita Iva. Purtroppo in questi ultimi anni non si è fatta attenzione a questa categoria di persone che pure hanno un ruolo fondamentale nella nostra economia. Per questo il Governo Renzi, con questa nuova legge di stabilità, ha cercato di portare avanti dei provvedimenti che potessero rendere più ocnvenitenl'apertura di Partite Iva e quindi la costituzione anche di nuove start-up che potessero essere gestite anche da giovani, che in questo modo potrebbero trovare una strada innovativa per mettersi in gioco. Tra i prvvedimenti che più hanno fatto discutere è stato il raddoppio del limite dei ricavi con i quali una Partita Iva può ottenere le agevolazioni fiscali, infatti si è passati da 15 a 30 mila euro. Il sottosegretario all'Economia Zanetti ha affermato che si voleva alargare la platea dei professionisti che potessero ottenere una riduione di tasse, si vuole così dare un'ulteriore incoraggiamento a quetsi soggetti.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il