BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Stabilità ufficiale: Canone Rai in bolletta, ristrutturazione casa detrazioni bonus, tasse. Nuove spiegazioni come funziona

Via le tasse sulla prima casa proroga contributivo donna e staffetta ibrida per gli over 63: le altre misure ufficiali della nuova Legge di Stabilità 2016




Via le tasse sulla prima casa, innalzamento all’uso dei contanti, e altri provvedimenti in materia di fisco, staffetta ibrida per gli over 63 sono alcune delle misure contenute nella nuova Legge di Stabilità 2016 che costerà tra i 27 e i 30 miliardi. Il valore definitivo dipenderà dal riconoscimento in sede europea di un margine di flessibilità pari allo 0,2% del pil (circa 3 miliardi di euro). La Manovra ora si prepara ad arrivare sul tavolo di Bruxelles. Di seguito illustriamo le principali novità previste della nuova Legge di Stabilità.

Premi produttività: E’ stata prorogata anche nel 2016 la possibilità delle agevolazioni fiscali per le aziende che vorranno assumere. La decontribuzione prevista, però, sarà dimezzata rispetto a quella attuale, passando da 8 mila a 4 mila euro e calerà ulteriormente nel 2017. La decontribuzione sarà ridotta anche in termini di tempo e scenderà da tre a due anni. Lo sgravio sarà valido in ogni caso sempre fino al 2018. Previsti anche premi produttività ma con l’erogazione del bonus calcolato in base ai risultati di produttività conquistati.

Pensioni: Non è previsto alcun abbassamento dell’età pensionabile a 63 anni per tutti, ma sarà prorogato il contributivo donna, che permette alle lavoratrici di andare in pensione prima con 35 anni di contributi e a 57 anni di età per le statali e a58 per le autonome ma con forti penalizzazioni sull’assegno finale interamente calcolato con metodo contributivo). Via libera alla staffetta ibrida per gli over 63 senza penalizzazioni e con i contributi previdenziali che continueranno ad essere pagati dallo Stato. Con questo meccanismo, il datore di lavoro dovrà corrispondere in busta paga al lavoratore la quota dei contributi riferiti alle ore non prestate, che si trasformeranno quindi in salario netto. Aumenta, inoltre, la no tax area, la soglia di reddito entro la quale i pensionati non versano l’Irpef e per i soggetti sopra i 75 anni si passa dall’attuale soglia di 7.750 euro a 8mila euro.

Taglio tasse: si parte dalla tanto attesa cancellazione della Tasi sulle prime case e su ville e case di lusso, oltre alla Tasi, sparirà anche l’Imu. L’Imu sarà cancellata anche su terreni agricoli e macchinari imbullonati al suolo nelle grandi fabbriche. La riduzione delle imposte sulla casa costerà nel complesso quasi cinque miliardi di euro, che verranno integralmente rimborsati dallo stato ai comuni.  L’Ires sarà ridotta dal 27,5 al 24%, ma solo a partire dal 2017. L’ipotesi di anticipare il taglio Ires al 2016, come aveva annunciato qualche giorno fa il premier Renzi, potrebbe essere realizzata se le istituzioni europee dovessero concedere maggiore flessibilità. Previsti anche nuovi piani di ammortamento per le imprese che acquistano macchinari effettuati. I piano valgono tra l’ottobre del 2015 e la fine del 2016. Le aziende che investono nelle nuove strumentazioni potranno ammortizzare il 140% del loro valore.

Ristrutturazione casa detrazione: La nuova Legge di Stabilità conferma la proroga del bonus ristrutturazioni edilizie, detrazioni per gli interventi di risparmi energetico e bonus mobili al 65 e 50% anche per il 2016. La novità dei bonus 2016 è che il bonus mobili sarà esteso anche alle giovani coppie in affitto che decidono di rinnovare l’arredamento della propria casa, mentre il bonus ristrutturazione edilizie sarà allargato anche al settore pubblico e agli alloggi popolari.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il