BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Stabilità: riforma pensioni, tasse, professionisti partita iva, Imu,Tasi prima casa,Canone Rai tv e pc ufficiali.Cosa cambia

Nessun abbassamento dell’età pensionabile per tutti ma quali sono le misure ufficiali della nuova Legge di Stabilità 2016? I nuovi provvedimenti




Le novità della Legge di Stabilità 2016 tra nuova tassazione e cancellazione tasse casa, nuove misure per pensioni e cambiamenti ancora in vista per il regime dei minimi dei titolari di Partiva Iva.

Pensioni: Non ci sarà alcun abbassamento dell’età pensionabile a 63 anni per tutti, ma sarà prorogato il contributivo donna, ma solo per il 2015. Via libera alla staffetta ibrida per gli over 63 senza penalizzazioni e con i contributi previdenziali che continueranno ad essere pagati dallo Stato. Con questo meccanismo, il datore di lavoro dovrà corrispondere in busta paga al lavoratore la quota dei contributi riferiti alle ore non prestate, che si trasformeranno quindi in salario netto. E aumenta la no tax area, la soglia di reddito entro la quale i pensionati non versano l’Irpef, e per i soggetti sopra i 75 anni si passa dall’attuale soglia di 7.750 euro a 8mila euro.

Tasse e Imu e Tasi: Cambierà anche la tassazione, soprattutto quella sulla casa, a partire dal 2016: è stata infatti confermata la  cancellazione della Tasi sulle prime case e su ville e case di lusso, oltre alla Tasi, sparirà anche l’Imu. L’Imu sarà cancellata anche su terreni agricoli e macchinari imbullonati al suolo nelle grandi fabbriche. La riduzione delle imposte sulla casa costerà nel complesso quasi cinque miliardi di euro, che verranno integralmente rimborsati dallo stato ai comuni.  L’Ires sarà ridotta dal 27,5 al 24%, ma solo a partire dal 2017. L’ipotesi di anticipare il taglio Ires al 2016, come aveva annunciato qualche giorno fa il premier Renzi, potrebbe essere realizzata se le istituzioni europee dovessero concedere maggiore flessibilità. Previsti anche nuovi piani di ammortamento per le imprese che acquistano macchinari effettuati. I piano valgono tra l’ottobre del 2015 e la fine del 2016. Le aziende che investono nelle nuove strumentazioni potranno ammortizzare il 140% del loro valore.

Canone Rai: Confermata anche la riduzione del Canone Rai che passerà da 113 euro a 100 nel 2016, per poi scendere ancora a 95 nel 2017, e il suo pagamento, valido esclusivamente per il possesso tv e non pc e tablet, sarà inserito direttamente nella bolletta elettrica, misura che dovrebbe cancellare del tutto la possibilità di evasione di questa imposta.

Bonus ristrutturazioni casa: La nuova Legge di Stabilità confermato la proroga del bonus ristrutturazioni edilizie, detrazioni per gli interventi di risparmi energetico e bonus mobili al 65 e 50% anche per il 2016. La novità dei bonus 2016 è che il bonus mobili sarà esteso anche alle giovani coppie in affitto che decidono di rinnovare l’arredamento della propria casa, mentre il bonus ristrutturazione edilizie sarà allargato anche al settore pubblico e agli alloggi popolari. Bonus e detrazioni sono state prorogate ancora al 2016, quindi dal 2017 dovrebbero iniziare a dimezzarsi, a meno che entro l’approvazione finale della Manovra non saranno presentati ulteriori emendamenti di ulteriore rinvio dei bonus al 2017.

Professionistivi Partita Iva: Buone notizie per le partite Iva nel 2016: la nuova Legge di Stabilità ha nuovamente alzato la soglia di reddito da non oltrepassare e abbassato l'aliquota Irpef. La soglia dei ricavi per rientrare nel regime dei minimi sale da 15mila dello scorso regime forfettario ai 30mila e l'aliquota scende dal 15 al 5%. Possono accedere al regime forfettario anche i lavoratori dipendenti e pensionati che hanno anche un’attività in proprio a condizione che il loro reddito da lavoro dipendente o da pensione non superi i 30.000 euro l’anno. Anche per le start up potranno godere di un regime fiscale particolarmente vantaggioso: nei primi cinque anni di attività, invece che gli attuali tre anni, le start up pagheranno un’aliquota del 5% (anziché del 10% attuale). Sarà, inoltre, possibile, dedurre totalmente i costi di formazione e aggiornamento e attenzione particolare sarà prestata alle lavoratrici con nuove tutele a partire dalla maternità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il