BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie appoggio a migliori cambiamenti, ulteriore e più radicale arriva a sorpresa da importanti fonti

Giovani industriali e a sorpresa ministro dell’Economia rilanciano ancora su novità pensioni: misure approvate e a lavoro su nuovi emendamenti




Non è stata abbassata l’età pensionabile per tutti ma tra le novità pensioni approvate l’aumento della no tax area per gli over 75, la proroga del contributivo donna ma solo per quest’anno, e la staffetta ibrida per gli over 63. Misure che però, secondo molti, non bastano a soddisfare  le richieste di cambiamento avanzate in questi mesi, motivo per il quale, come confermano le ultime notizie, insieme ai diversi partiti politici pronti a presentare nuovi emendamenti, anche i giovani industriali tornano a rilanciare sulla necessità di definire ulteriori cambiamenti pensionistici.

Non si tratta certo di una novità, visto che già tempo fa erano stati proprio loro a chiedere novità, ma ora tornano ad insistervi, anche se Confindustria, dopo aver essa pure appoggiato novità sulle pensioni, ha preferito sostenere il nuovo piano di taglio delle tasse annunciato dal premier ma che in realtà è mancato quasi nella nuova Manovra.

A sorpresa, anche il ministro dell'Economia torna a rilanciare su novità pensioni e, dopo aver sostenuto in sede europea l'assegno universale anche in Italia e già in vigore in quasi tutti gli altri Paesi europei, ha parlato di ulteriori cambiamenti sulle pensioni da definire sul medio-lungo periodo. C’è dunque una conferma all’impegno che il governo si sarebbe preso di agire sulle pensioni ma manca un nero su bianco di questo impegno, motivo per il quale si sta già lavorando a nuovi emendamenti da presentare che metteranno effettivamente in mostra la reale volontà di cambiamento sulle pensioni.

Sempre il ministro dell’Economia parla anche dalla possibilità di un decreto previdenza, partendo da un riordino delle detrazioni fiscali, seguendo, fondamentalmente, l’idea di lavoro dello stesso premier che mesi fa, parlando dell’eventualità di un decreto previdenza, aveva spiegato di voler partire da una revisione delle agevolazioni fiscali per le famiglie, passare da tagli su baby pensioni, pensioni di reversibilità, invalidità, guerra, per recuperare nuove risorse economiche da investire in un secondo momento sempre per le pensioni.    

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il