Risparmio energetico e fonti rinnovabili: Prodi pensa ad una legge per sostenerli

In arrivo un piano governativo di sostegno al risparmio energetico e alle fonti rinnovabili. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio, Romano Prodi.



In arrivo un piano governativo di sostegno al risparmio energetico e alle fonti rinnovabili. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio, Romano Prodi, intervenendo alla presentazione del Rapporto 2007 di Unioncamere e ricordando che l'Europa ha gia' approvato una strategia basata "sul rafforzamento delle misure per il risparmio energetico e un piu' intenso utilizzo di fonti rinnovabili".

Il governo, ha affermato Prodi, "ha gia' identificato e proposto misure sul risparmio energetico. Quanto prima - ha aggiunto - il governo predisporra' un piano organico di sostegno a questo obiettivo, piano che diventi un punto di riferimento per coloro, centri di ricerca e imprese che oggi investono in questo settore". Secondo Prodi, "cio' che preoccupa comunque e' la scarsa presenza di imprese in questo settore. Dobbiamo lavorare insieme perche' altrimenti il rischio e' creare un enorme buco nella bilancia commerciale. Da questo dipendera' l'equilibrio futuro della nostra economia piu' che per altri settori".

Il capo del governo ha aggiunto inoltre che "infrastrutture, ricerca e sviluppo, nuove energie rinnovabili rappresentano importanti elementi di sostegno alla competitivita' del sistema industriale ma non sono sufficienti se non sono accompagnati da un ulteriore e piu' decisivo incremento della competitivita' dell'impresa che inevitabilmente deve passare da un aumento della produttivita'". Su questo fronte, il governo pensa a "interventi a sostegno dei contratti di produttivita' e per gli straordinari".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il