BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai: chi paga, quanto e quando e chi esente, può non pagare in bolletta regole ufficiali 2016 Renzi. Domande e risposte

La nuova Legge di Stabilità cambia costo e modalità ufficiali di pagamento del Canone Rai: cosa cambia, quanto si pagherà e chi deve pagare. Sanzioni previste




Con la presentazione della nuova Legge di Stabilità 2016 cambiano le modalità di pagamento del Canone Rai il cui costo scenderà da 113 a 100 euro, per poi scendere ancora a 95 euro nel 2017, e sarà inserito nella bolletta elettrica, con cui il governo spera di eliminare l’evasione fiscale di questa imposta che risulta una delle più evase dagli italiani. Il Canone Rai 2016 dovrà essere pagato solo sulla prima casa e potrà essere versato a rate. Vediamo cosa cambierà dall'anno prossimo.

Come si pagherà il Canone Rai dal 2016?

Il pagamento del Canone Rai sarà inserito nella bolletta elettrica e potrebbe essere suddiviso in sei rate del valore di 16,66 euro, per un totale di cento euro l'anno.

Chi deve pagare il canone?

Il pagamento del Canone Rai interesserà solo le utenze elettriche domestiche, ciò significa che ne sono escluse quelle industriali e commerciali, e riguarderà solo la residenza. Dovranno pagare sia i proprietari delle prime case sia gli affittuari, cioè tutti coloro che hanno spostato la residenza uscendo dallo stato di famiglia dei genitori. In particolare,come riportato dal testo, il pagamento del canone è previsto per chi è titolare di ‘una utenza per la fornitura di energia elettrica ad uso domestico con residenza anagrafica presso il luogo di fornitura e avviene previo addebito del medesimo sulle relative fatture, di cui costituisce distinta voce, emesse dalle aziende di vendita di energia elettrica’.

Si dovrà pagare il Canone computer, cellulari, tablet e altri dispositivi che permettono la visione dei canali Rai?

La nuova Manovra Finanziaria prevede che a pagare il Canone Rai non sia solo chi possiede un televisore, ma anche chi non lo ha e ha un computer, uno smartphone o un tablet, che permettono di guardare in streaming tutti i canali, tra cui quelli Rai.

Chi non paga il Canone Rai?

Dichiarando di non possedere nè televisori, nè una connessione Internet, sarà possibile invece evitare di pagare il canone, chiedendo l’esenzione all’Agenzia delle Entrate il mancato possesso di tali mezzi.

Chi è esonerato dal pagamento del Canone?

Sono esonerati dal pagamento del Canone Rai gli over 75 e gli invalidi degenti in case di riposo. Ma non solo. Non pagano, dunque, i soggetti di età pari o superiore a 75 anni, che non convivono convivere con altri soggetti diversi dal coniuge titolari di reddito proprio, che hanno un reddito che unitamente a quello del proprio coniuge convivente non sia superiore complessivamente ad euro 516,46 per tredici mensilità (euro 6.713,98 annui). Non pagano nemmeno i militari delle Forze Armate Italiane, ma l’esenzione è prevista solo per ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate. La detenzione del televisore all’interno di un alloggio privato, anche se situato dentro le strutture militari, non esonera dal pagamento del canone. Esenti dal pagamento anche i militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato, agenti diplomatici e consolari, rivenditori e riparatori TV.

Quali sono le sanzioni previste per chi non paga il Canone Rai?

Chi non pagherà il Canone non resterà al buio ma dovrà pagare una sanzione amministrativa di 500 euro, pari a cinque volte l'importo e in caso di morosità e inadempimento del pagamento del canone il gestore del servizio di fornitura di energia elettrica non opera come responsabile di imposta ed è tenuto ad informare con cadenza bimestrale l’Agenzia delle Entrate al fine dell’attivazione delle procedure di recupero.


 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il