Ristrutturazioni a tasso zero finalizzate al risparmio energetico finanziate dal Comune di Milano

Milano scommette sull’energia rinnovabile mettendo a disposizione dei cittadini 1 milione di euro per lavori ristrutturazione finalizzati al risparmio energetico e al basso impatto ambientale



Milano scommette sull’energia rinnovabile mettendo a disposizione dei cittadini 1 milione di euro per lavori ristrutturazione finalizzati al risparmio energetico e al basso impatto ambientale

Lo strumento finanziario scelto per promuovere il recupero energetico degli edifici è il contributo in conto interessi a tasso zero, ovvero lo sconto totale degli interessi bancari sui prestiti che verranno erogati ai cittadini per effettuare interventi di efficienza energetica e di installazione di fonti rinnovabili (v. bando nel dettaglio).

Beneficiari

Potranno beneficiare dell’agevolazione tutti i proprietari di immobili così come i titolari di diritti reali di godimento e i locatari, che avranno diritto alla creazione di un conto corrente apposito sul quale verrà regolato il finanziamento presso il loro istituto di credito.

Iniziative agevolabili

Le tipologie di interventi ammissibili, con una spesa complessiva compresa tra i € 4.000,00 e i € 50.000,00 per ogni beneficiario. sono:

  • l’isolamento delle coperture, dei sottotetti e delle terrazze;
  • l’isolamento delle pareti d’ambito inclusa la sostituzione dei serramenti e l’installazione
    di doppi o tripli vetri;
  • il rifacimento delle reti di distribuzione del calore comprensive dei sistemi di
    termoregolazione e di contabilizzazione del calore;
  • la sostituzione dei sistemi di generazione del calore purché comprensivi della
    termoregolazione locale dei corpi scaldanti e della contabilizzazione del calore delle unità
    immobiliari;
  • la realizzazione di impianti di riscaldamento e/o raffrescamento centralizzati comprensivi
    di sistemi di regolazione e di contabilizzazione, in sostituzione di impianti autonomi
    esistenti;
  • la realizzazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria;
  • la realizzazione di impianti solari termici per il riscaldamento degli ambienti purché
    collegati a reti di riscaldamento a bassa temperatura;
  • la realizzazione di sistemi di riscaldamento/raffrescamento con pompe di calore
    geotermiche purché alimentino reti di distribuzione del calore a bassa temperatura;
  • La realizzazione di impianti fotovoltaici di potenza non superiore a 20 kW collegati alla
    rete elettrica, come previsto dalla normativa vigente.

Tipologia di finanziamento

Il finanziamento previsto verrà erogato nella forma di un contributo in conto interessi con un tasso fisso applicabile al 5% per un massimo di 7 anni.
La Provincia di Milano riconosce il 50% della quota interessi del finanziamento e il restante 50%
viene riconosciuto dalla banca erogante. Pertanto, per il soggetto finanziato, il prestito sarà a
tasso zero, ovvero il Cliente otterrà lo sconto totale degli interessi bancari sul finanziamento
erogato dalla banca che aderisce all’iniziativa.

Per quanto concerne i costi per le valutazioni tecniche dei progetti e di eventuali sopralluoghi, essi saranno interamente a carico della Provincia di Milano. Il richiedente dovrà esclusivamente sostenere i costi di istruttoria bancaria della pratica di finanziamento stabiliti in € 50,00 ed il costo di incasso rata pari ad € 1,00.

Enti promotori

L’accordo è stato sottoscritto ad aprile tra la Provincia di Milano e le Banche di credito cooperativo di Carugate e di Cernusco sul Naviglio, prime partner finanziarie di un progetto destinato ad acquisire altre partnership strada facendo e l'operazione prevede di movimentare 12 milioni di Euro all'anno al fine di raggiungere l'obiettivo fissato nel Programma Provinciale di Efficienza Energetica, pari alla riduzione di 35.000 tep/anno dei consumi finali di energia primaria nel settore civile.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il