BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Azioni Ferrari e Poste Italiane:quotazione in Borsa.Comprare quando e come in collocamento e dopo.Valore ufficiale finale,consigli

Segnali positivi in vista dell'esordio dell'azienda di Maranello alla Borsa di New York. Domani chiude il collocamento di Poste Italiane.




Oggi la Ferrari ha debuttato a Wall Street e la quotazione è a 52 dollari. Il prezzo di vendita ufficiale è stato reso noto da Fiat Chrysler Nonostante il boom degli ordini, Maranello avrebbe preferito la prudenza, anche se il prezzo è nella fascia alta dei 48-52 dollari inizialmente comunicata. Sul mercato 17,18 milioni di titoli che, in base alla quotazione, portano la raccolta a 893,36 milioni di dollari. Le banche collocatrici hanno ricevuto una domanda nettamente superiore al numero di titoli offerti, segno evidente di come il brand Ferrari sia tra i più vincenti nel mondo. Per partecipare occorre comunque appoggiarsi a un istituto bancario d'oltreoceano che gestisce l'operazione.

A suonare la campanella per l'esordio dell'azienda di Maranello alla Borsa di New York, alle ore 15.30, sono stati il presidente di Exor e Fca, John Elkann, il presidente di Ferrari e amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, l'amministratore delegato di Ferrari, Amedeo Felisa e il direttore finanziario Alessandro Gili. Il nome in codice della Rossa sarà Race. Il collocamento è gestito da Ubs, nelle vesti di global coordinator, Bofa Merrill Lynch, Banco Santander, Allen & Co., Bnp Paribas, Mediobanca e Jp Morgan. Numeri alla mano, ammonta al 9-10% l'aumento dei ricavi Ferrari nel terzo trimestre del 2015 mentre è tra i 93 e i 96 milioni di euro l'utile netto previsto da per il terzo trimestre di quest'anno.

Prosegue invece con successo il collocamento di Poste Italiane che si concluderà nella giornata di domani. L'offerta sta per essere coperta tre volte in totale nell’intervallo di prezzo compreso tra il minimo di 6 e il massimo di 7,5 euro. Secondo quanto si apprende il mercato degli investitori istituzionali, si aspetta un'indicazione più ristretta sull'intervallo della forchetta di prezzo definitivo che, in un'operazione overbooked, sarebbe probabilmente ben superiore al minimo di 6 euro. La chiusura dell'offerta è prevista per le 13 di giovedì 22 ottobre per debuttare in piazza Affari il 27 ottobre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il