Mutui tassi variabili, fissi Novembre 2015: migliori offerte prestiti personali, obbligazioni, azioni e consigli analisti

Ecco come si sta muovendo il mercato delle opportunità sui versanti di prestiti, mutui atasso fisso e variabile, azioni e obbligazioni.

Mutui tassi variabili, fissi Novembre 20


Quali sono state le novità della settimana su azioni, obbligazioni, prestiti personali, mutui variabili e fissi a novembre 2015? Per quanto riguarda le azioni si sottolineano gli sbarchi di Poste Italiane e Ferrari nelle Borse di Milano e Wall Street. Con il prezzo del debutto di 52 dollari Fiat Chrysler Automobiles ha incassato per i 18,8 milioni di titoli messi in vendita poco meno di un un miliardo di dollari (circa 870 milioni di euro al cambio attuale) per una valutazione della Ferrari di quasi 10 miliardi di dollari (8,7 miliardi di euro). Il pacchetto di azioni messo in vendita da Fca con l'offerta pubblica iniziale (Ipo) è pari al 10%.

Sul versante dei prestiti personali, invitiamo a consultare questo approfondimento e segnaliamo Fidiamo di Fiditalia. Nel caso di prestito di 1.000 euro, le spese di istruttoria sono pari a 75 euro, la durata è di 48 mesi, l'importo della rata ammonta a 101,22 euro, per un totale di 5.031,36 euro con Tan fisso all'8,90% e Taeg al 12,43%. Il capitolo mutui si compone anche di Mutuo Domus Fisso Piano Base di Intesa Sanpaolo a tasso fisso per tutta la durata del finanziamento. L'istituto bancario offre un differenziale sui mutui variabili a partire dall'1,15% e a partire dall'1,75% su quelli fissi, con la possibilità di cambiare dal tasso variabile al fisso.

Le proposte più interessanti con il variabile che abbiamo segnalato sono quelle di Banca Dinamica (rata di 565 euro e taeg 1,31%), Iw Bank (rata di 574 euro e taeg 1,47%), Banca Popolare di Milano (rata di 568 euro e taeg 1,47%), Webank (rata di 576 euro e taeg 1,49%), Banca Popolare Commercio Industria (rata di 574 euro e taeg 1,53%). Spostandoci sui fissi, si segnalano Intesa Sanpaolo (rata di 642 euro e taeg 2,83%), Banca Dinamica (rata di 654 euro e taeg 2,90%), Iw Bank (rata di 660 euro e taeg 3,05%), Banca Popolare di Milano (rata di 657 euro e taeg 3,09%), Webank (rata di 668 euro e taeg 3,11%).

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il