BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nexus 5X, Android 6, Nexus 6P: novità questa settimana tra uscita ufficiale, prenotazioni, comprare all'estero quando e come

Tra le novità della settimana si segnala il test di iFixit sul grado di riparabilità del Nexus 5X. Si avvicinano le prevendite in Italia.




Si avvicina il giorno dell'avvio delle prevendite in Italia del Nexus 5X, lo smartphone di Google realizzato con LG. La data è il 2 novembre con spedizione nelle settimane successive. Nel frattempo sul Play Store continua a essere indicata la disponibilità a breve con tanto di invito ad accedere per aggiungersi alla lista d'attesa. I prezzi di acquisto sono già noti e sono superiore a quelli applicati negli Stati Uniti, dove il device è già in fase di distribuzione. Per il Nexus 5X da 16 GB occorrono 479 euro, per il modello da 32 GB servono 529 euro. Negli Stati Uniti sono richiesti rispettivamente 379 e 429 dollari. Alla base di questa differenza ci sono i costi di distribuzione, il cambio euro-dollaro e le tasse in vigore in Italia.

Tra le novità della settimana si segnalano i test di iFixit sul grado di riparabilità del Nexus 5X. Il punteggio ottenuto è stato di 7 su 10, a testimonianza della non eccessiva difficoltà nel suo smontaggio. Al suo interno troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 808 a 2 GHz e 64 bit con GPU Adreno 418 e 2 GB di RAM di tipo LPDDR3. In dotazione nella parte posterore c'è una fotocamera con sensore da 12,3 megapixel e dual flash, in grado di registrare video in 4K. Lo smartphone porta con sé anche accelerometro, giroscopio, sensore di prossimità, compasso digitale e barometro, lettore di impronte digitali Nexus Imprint e porta USB Type-C.

In parallelo al Nexus 5X c'è il Nexus 6P, di cui nei giorni scorsi si è vociferato di un problema di surriscaldamento relativo al processore octa core Snapdragon 810 v2.1 che test successivi avrebbero smentito. Per il device, realizzato da Huawei, servono 699, 749 e 849 euro, rispettivamente per i modelli da 32, 64 e 128 GB. Caratterizzato da un corpo unico in metallo e da uno schermo da 5,7 pollici con risoluzione pari a 2.560 × 1.440 pixel e 518 ppi, al suo interno troviamo 3 GB di RAM di tipo LPDDR4. La fotocamera posteriore mostra un sensore da 12,3 megapixel e apertura f/2.0 mentre la videocamera frontale ha un sensore da 8 megapixel.

In comune Nexus 5X e Nexus 6P hanno l'equipaggiamento con il nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshmllow che dovrebbe garantire un minore consumo di energia. Quando il dispositivo non è in uso, va automaticamente in sospensione. Introdotto anche lo standby delle app utilizzate raramente. Entrambi i dispositivi, poi, supportano USB di tipo C per il trasferimento veloce dei datai. La ricarica ultrarapida garantisce in pochi minuti una carica di alcune ore.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il