BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità rapporti nuovi mostrano che conti non tornano, riforma legali, scadenza imu terreni agricoli: novità martedì oggi

Cosa potrebbe ancora cambiare le novità per le pensioni e quelle in vista per università e legali. Si avvicina la scadenza di pagamento Imu 2015 sui terreni agricoli




NOVITA' PENSIONI ULTIMA ORA NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 11,10 oggi martedì Ottobre): Tante affermazioni e indicazioni per le novità sulle pensioni anche oggi martedì 27 ottobre quando inizia a formalizzarsi il dibattito in Aula (verrà deciso oggi il calendario tra Senato e Camera per i vari temi in discussione nella riunione dei capigruppo e quando, dunque, verrà affrontato il nodo pensioni e previdenza) ma la verità raccontata dai rapporti delle ultime e ultimissime notizie è assolutamente negativo. Ovunque si prendano questi dati, da qualunque angolazione si capisce come il sistema non funziona bene, ha numerosi problemi che necessità di cambiamenti urgenti. Il valore degli assegni è basso, non c'è sicurezza e certezza tra i cittadini, sonos tati spesi ben 14 miliardi per sussidi vari molti dei quali a rischio dispersione che non raggiungano i veri obiettivi. Abbiamo visto tutto questo nel paragrafo sotto.
 

Scade il 30 ottobre l’ultimo termine di pagamento Imu sui terreni agricoli senza interessi e sanzioni, mentre iniziano a circolare novità sulla possibile riforma dell’Università e le ultime notizie parlano di numeri ancora negativi per le pensioni in Italia.

Pensioni: Il recente Rapporto sugli ammortizzatori sociali della Uil riporta che nel 2014 sono stati spesi 23,9 miliardi per ammortizzatori sociali, tra cassa integrazione, Aspi, mini Aspi e disoccupazione, con un saldo negativo di 14,6 miliardi di euro. Circa 14 miliardi di euro, dunque, sono stati pagati per finanziare cassaintegrazione e i diversi aiuti alla disoccupazione, cifra che invece avrebbe potuto permettere di agire sulle pensioni con l’approvazione dell’assegno universale che non varrebbe per tutti ma certamente per buona parte dei cittadini italiani e contribuirebbe a rilanciare consumi nonché fiducia. I numeri negativi sulle pensioni sono confermati anche dal boom di pensioni anticipate, ben 109mila primi 9 mesi del 2015. Nonostante, infatti, le penalizzazioni cui i lavoratori sanno di andare incontro decidendo di lasciare prima il lavoro, sono aumentate le richieste di uscita prima e il motivo risiede nel fatto che aspettando ancora, cioè i 2016, si sarebbe soggetti ad un ulteriore aumento dell'età pensionabile che scatterà dal primo gennaio 2016 portando l'età di uscita a salire di quattro mesi, passando da 66 anni e tre mesi a 66 anni e sette mesi, scatto a cui molti lavoratori non vogliono assolutamente essere soggetti. Sono inoltre diminuite le nuove pensioni previdenziali, sia nel numero che nell'importo complessivamente erogato e oltre il 10% non supera i 500 euro mensili. Il problema degli assegni minimi è al centro di discussioni da mesi, ma nulla è stato fatto nemmeno in questa nuova Manovra. Il presidente dell’Inps ha lavorato, sin dall’inizio del suo mandato, alla revisione del sistema previdenziale in modo da rimetterlo in equilibrio ma se dal governo non partono i provvedimenti giusti sarà difficile riuscire nell’obiettivo.

Riforma università: Dopo la Scuola, Renzi ha intenzione di riformare anche l'Università. Tra le misure al momento possibili, i docenti dovranno assicurare, tra cattedra e laboratorio, almeno 120 ore di didattica l’anno; la valutazione degli atenei passerà anche dagli insegnanti e dalla capacità di innovare la didattica e saranno giudicati per quanto fanno e anche per il tasso di occupazione dei giovani a un anno, due o tre di distanza. Intanto, sono stati già inseriti nella nuova Manovra i fondi per l’assunzione di 1.000 ricercatori ai quali si aggiungeranno i 500 cervelli, italiani o stranieri, senza distinzioni.

Imu terreni agricoli scadenza: Scade il 30 ottobre l’ultimo termine di pagamento Imu sui terreni agricoli per effettuare versamenti senza interessi e sanzioni, perchè l'Imu agricola è stata soggetta a vari interventi normativi he hanno creato incertezza per pagamenti e per chi avrebbe dovuto pagare. Alla fine, è stata riconosciuta l'esenzione per tutti i terreni ubicati nei comuni montani, sia agricoli che incolti ed è stato limitato il beneficio ai coltivatori diretti e imprenditori agricoli per quelli situati nei comuni parzialmente montani, indicati in un elenco predisposto dall'Istituto nazionale di statistica (Istat). Per calcolare l’Imu sui terreni agricoli, bisogna moltiplicare il reddito dominicale risultante in catasto, vigente al primo gennaio dell'anno di imposizione, rivalutato del 25%, per 135, mentre per i coltivatori diretti e gli imprenditori professionali iscritti nella previdenza agricola il moltiplicatore è pari a 75, anche se i terreni non sono coltivati. Al risultato bisogna applicare una detrazione di 200 euro per gli agricoltori che possiedono terreni nei comuni di cosiddetta collina.

Riforma legali: Limitare il numero di accessi alla professione dell'avvocatura: potrebbe essere questo il primo passo per riformare il mondo dei legali. Troppi, infatti, gli avvocati per un fatturato che non è nemmeno troppo elevato. Da un'indagine del Censis, emergono infatti la difficoltà a risparmiare (per l'82% del campione), la diminuzione del reddito familiare (che colpisce il 55%dei soggetti), la riduzione dell'attività (per il 50% dei legali) e le difficoltà economiche dovute a spese impreviste (per il 45% degli intervistati). Per quasi il 70% degli avvocati, tali eventi hanno avuto ripercussioni sul lavoro e il 25% di questi ha dovuto ridurre l'attività, mentre il 3% l'ha interrotta e il 42% ha avuto problemi con clienti e collaboratori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il