BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte di credito prepagate gratis, ricaricabili, revolving condizioni, importi, spese, sicurezza migliori ottobre-novembre 2015

Carta prepagata o revolving? Carta di credito a saldo o senza conto corrente? Ecco una panoramica aggiornata delle offerte.




Continuano a essere tante le offerte di carte di credito sia prepagate e sia di tipo revolving in questo fine mese di ottobre. Le condizioni sono valide almeno anche nella prima settimana di novembre. D'altronde, per via dell'innalzamento del livello di sicurezza, si tratta di strumenti sempre più utilizzati e tra le banche e le finanziarie più attive, si segnalano Banca Mediolanum, Monte Paschi di Siena, Findomestic, CheBanca!, Webank.

Per quanto riguarda le prepagate, in cui viene ricaricato volta per volta l'importo desiderato, InMediolanum Conto Carta di Banca Mediolanum, circuito Mastercard, prevede un canone annuo di 12 euro, nessun costo di attivazione, plafond massimo di 50.000 euro e prelievo giornaliero non superiore a 500 euro. Con Widiba Carta Prepagata del Monte Paschi di Siena, il circuito è Visa Electron, il canone annuo scende a 10 euro, il plafond a 10.000 euro e il prelievo quotidiano a 250 euro. Anche in questo caso non sono previsti costi di attivazione. Ecco poi Carta Jeans e Viabuy, rispettivamente nessun canone annuo e 29 euro e con in comune l'assenza di costi di attivazione e il circuito Mastercard. Nel primo caso, il plafond massimo è di 2.500 euro con commissioni di prelievo pari a 50 centesimi di euro.

Poi ci sono le carte revolving che, essendo associate a una linea di credito bancaria, prevede anche l'applicazione di un tasso di interesse sulle utilizzate. La Carta Nova Findomestic, circuito Mastercard, non applica né canoni annui e né costi di attivazione. Il plafond massimo è di 1.500 euro e la modalità di rimborso è a saldo o a rate con Taeg al 21,28%. Anche Carta Explora, circuito Aec, non prevede costi di attivazione e canone annuo (almeno solo il primo anno, poi vengono richiesti 35 euro). Non ci sono limiti di spesa complessivi, ma il massimale del prelievo è pari a 500 euro ogni otto giorni, su cui si applicano commissioni al 3,9%. Il Taeg è in questo caso pari al 23,69%.

La carta di credito a saldo è legata a un conto corrente bancario. Con Hello! Card, circuito Mastercard, zero canone annuo, nessun costo di attivazione, plafond massimo e prelievo quotidiano rispettivamente di 5.000 euro e non superiore a 250 euro, commissioni sui prelievi a 4%. Con Cartimpronta One di Webank, circuiti Mastercard e Visa, le commissioni sono pari al 3%, il plafond a 7.800 euro con prelievi non superiore a 300 euro al giorno. Ecco poi la carta di credito CheBanca!, circuito Mastercard, che prevede commissioni al 4%, plafond di 20.000 euro, massimale di 500 euro giornaliero, nessun canone annuo con spesa annua di 5.000 euro. Anche in questo caso non ci sono costi di attivazione.

Fra le carte senza conto corrente, segnaliamo Carta Payback, circuito Aec, le cui condizioni sono 250 euro di prelievo massimo al giorno, commissioni al 3,9%, nessun limite di spesa prefissato e nessun canone.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il