BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ex presidente filippino agli arresti lancia campagna online

L'ex presidente delle Filippine Joseph Estrada ha lanciato oggi una campagna su Internet per chiedere di essere rilasciato



L'ex presidente delle Filippine Joseph Estrada, a giudizio con l'accusa di aver arraffato 80 milioni di dollari durante il suo breve mandato, ha lanciato oggi una campagna su Internet per chiedere di essere rilasciato.

Sul suo sito, l'ex attore cinematografico che si trova agli arresti domiciliari proclama la propria innocenza dopo che il processo per corruzione ancora si trascina, a quattro anni da quando venne cacciato a furor di popolo dalla carica.

I visitatori del sito (www.erap.ph), che ha registrato oltre 3.700 contatti in mezza giornata, possono vedere documentari e ordinare dvd, in cui l'ex presidente fornisce la propria versione dei fatti.

La sezione "Chiedi a Joseph Estrada" permette di rivolgergli direttamente via email delle domande, con un meccanismo d'intestazione automatica rivolta al "signor Presidente".

L'ex presidente di 68 anni rischia la pena di morte, se riconosciuto colpevole di saccheggio economico.

Ma molti analisti ritengono che mentre il processo ristagna, si potrebbe arrivare ad un accordo politico per perdonarlo, in modo da superare le divisioni che continuano a minare la presidenza del suo successore, Gloria Macapagal Arroyo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il