BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rinnovo contratti statali e aumento stipendio con sblocco statali, polizia,forze ordine saranno differenti in base a nuovi criteri

Sono tanti i nodi da sciogliere nell'ambito della riforma della pubblica amministrazione del governo Renzi, a partire dallo sblocco del contratto degli statali.




Sul piatto del rinnovo del contratto degli statali ci sono 300 milioni di euro, ma occorre prima ridurre a 4 i comparti e attuare la riforma Madia per sbloccare i fondi per il trattamento accessorio. Entrambe le situazioni prevedono molti punti interrogativi. Per quanto riguarda le risorse, la somma viene ritenuta insufficiente dalle organizzazioni sindacali poiché si tradurrebbe in un aumento di circa 10 euro lordi in busta paga. Il ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, fa però presente che questo importo sarà destinato solo ai dipendenti pubblici negli uffici centrali, comprese le forze di polizia, e che gli aumenti non saranno indistintamente per tutti.

L'Aran, l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni, è poi al lavoro sulla riduzione dei comparti pubblici attuando così la riforma Brunetta. Le trattative sono già iniziate. Anche in questo caso c'è l'opposizione di parte del mondo sindacale che riferisce di statali trattati come pedine da spostare da una parte all'altra. Ma dove prenderà i soldi il governo per sbloccare i contratti? Dalla riduzione dei fondi per le nuove assunzioni. Più esattamente sarà possibile destinare ai nuovi ingressi solo il 25% dei risparmi per le uscite 2015. Da segnalare poi la fissazione del parametro all'80% negli enti territoriali per assorbire gli esuberi provinciali.

Nell'ambito della riforma della pubblica amministrazione del governo Renzi, si segnala il capitolo dirigenti per cui non sono previsti tagli sui premi di risultato con la nuova manovra finanziaria che è ora finita in parlamento per essere emendata in vista della versione definitiva che sarà pronto entro la fine dell'anno. In ballo c'è la riduzione del 10% dei fondi per gli uffici di staff dei ministri e c'è il piano per reclutare 120 giovani eccellenze.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il