BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni, riforma federale, Roaming cellulari gratis, riforma Chiesa: ultime novità mercoledì oggi

Le ultime notizie sul via al lungo iter della Manovra Finanziaria 2016 che approda in parlamento. Novità su riduzione e accorpamento Regioni e cosa cambia per il roaming cellulari




Mentre nuova Manovra Finanziaria 2016 inizia il suo lungo iter parlamentare e sono particolarmente attese eventuali novità sulle pensioni, le ultime notizie sul riordino delle Regioni italiane sono piuttosto confuse e, mentre si saprebbe già cosa e come cambierebbe, la presidente Serracchiani dice no a questo piano, precisando che il governo non ha in agenda un tema del genere. Dal 2017 diremo addio ai costi roaming cellulari.

Pensioni: Prima la firma presidente della Repubblica Mattarella e domani, giovedì 29 ottobre, l’arrivo in Parlamento: la nuova Manovra Finanziaria 2016 si avvia al suo lungo iter parlamentare, durante il quale sono attesi tantissimi nuovi emendamenti per cambiare alcune misure approvate. Tra le novità da aspettarsi certamente nuove proposte sulle pensioni che sicuramente potrebbero riguardare piani di uscita prima da quota 100, a mini pensioni, e contributivo, ma anche l’assegno universale. Insieme a questi emendamenti per l’introduzione di ulteriori misure per le pensioni, anche possibili emendamenti migliorativi dei provvedimenti già approvati, vale a dire proroga del contributivo donna per quest’anno soltanto però, staffetta ibrida per gli over 63 e aumento della detassazione per i pensionati over 75 ma decisamente irrisorio. In riferimento alla proroga del contributivo tutti i partiti politici si dicono d’accordo nel chiedere un ulteriore rinvio di un altro anno o anche due, mentre per quanto riguarda la staffetta ibrida le richieste sono quelle di estensione di questa possibilità a tutti visto che come approvata nella Manovra sarebbe riservata solo ai lavoratori del settore privato; di ulteriore abbassamento della soglia di uscita fissata a 63 anni; di eliminazione del vincolo di accordo con il datore di lavoro. Le novità potrebbero interessare anche piani di quota 101, 41, o il nuovo metodo messo a punto dalla Commissione di quota 100 con penalizzazioni modulate in base a tipo di lavoro svolto ed età di uscita. Tra gli emendamenti che potrebbero essere presentati per novità nel breve periodo anche quello per la cancellazione delle ricongiunzioni onerose e per la semplificazione del cumulo. Di certo c’è che si prospettano ancora due mesi di lunghe discussioni fino all’approvazione finale della Manovra entro il 31 dicembre 2015.

Riforma federale: Sul federalismo che dovrebbe portare ad una riscrizione della geografia regionale italiana, riducendo, appunto, le Regioni e accorpandole, la presidente del Friuli Venezia Giulia Serracchiani ha detto no, sostenuta da parte del governo ma anche da Lega e Forza Italia, e ha precisato che “Governo e Pd non hanno in agenda nulla di simile. E poi abbiamo appena deciso l’abolizione delle province. Accorpassimo ora le Regioni, sarebbe un triplo salto carpiato. Insomma, tutto è possibile, ma nell’interesse dei cittadini”. La Serracchiani ha quindi spiegato: “Una frammentazione territoriale è pericolosa. Non a caso siamo definiti il Paese degli 8 mila campanili. Piuttosto riaggreghiamo i Comuni piccoli, sotto i 10 mila abitanti”.

Roaming cellulari gratis: Entrerà in vigore da giugno 2017 il divieto i applicare tariffe roaming nell’utilizzo dei telefoni cellulari nell’Ue e saranno stabilite norme più chiare sul diritto di accesso a Internet. In particolare, il divieto di roaming scatterà dal 15 giugno 2017 grazie al via libera definitivo dell'Europarlamento alla fine dei sovraccosti per telefonate, sms e navigazione su Internet e social network in Europa. Nell'attesa dello stop definitivo, da aprile 2016 partiranno i sconti e le tariffe attuali all’estero  di 0,19 euro al minuto per le chiamate, 0,06 euro per ogni sms inviato e 0,20 euro per ogni megabyte di dati scaricato scenderanno a 0,05 euro al minuto per le chiamate, 0,02 per gli sms e 0,05 per megabyte per i dati.

Riforma Chiesa: I lavori sul Sinodo per la Famiglia appena conclusosi a Roma hanno rimesso in discussioni temi centrali rilanciati per riformare la Chiesa, dalla Comunione ai divorziati risposati, alla condotta da tenere nei confronti degli omosessuali, alle novità introdotte sulle cause di nullità del matrimonio che sono state riformate snellendo e accorciando i processi, rendendo gratuite le udienze e affidando potere decisionale ai vescovi. La riforma del diritto canonico è stata inserita all'interno del Motu proprio Mitis Iudex Dominus Iesus, promulgato l'8 settembre scorso e in vigore dal prossimo 8 dicembre, data di apertura del Giubileo della Misericordia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il