BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Formula 1 Messico streaming gratis live diretta link, siti web migliori. Dove vedere (AGGIORNAMENTO)

Appuntamento molto importante per la Formula 1: il campionato mondiale potrà infatti concludersi anticipatamente con la tappa che si svolgerà in Messico il primo novembre 2015.




AGGIORNAMENTO: Condizioni meteo buone, i piloti sono ovviamente schierati in pista e tra pochissimo sarà semefaoro verde per la partenza. Lo streaming, dove vedere live gratis in diretta lo abbiamo visto qui.

AGGIORNAMENTO: Cresce l'attesa per Messico un circuito velocissimo dove complice l'altura si può arrivare oltre i 330 Km orari e anche più. Primo Rosberg, seguito da Hamilton e Vettel. 

Una tappa che torna dopo circa ventitré anni: la tappa del Messico infatti venne sospesa dal 1992 per la costruzione di un nuovo circuito.
I lavori però, essendo stati sospesi e poi ripresi, costrinsero al federazione a reintegrare il vecchio circuito messicano, ovvero quello nel quale si svolgerà la diciassettesima tappa del campionato.
Il circuito si presenta con un lungo rettilineo iniziale: la prima parte di esso infatti è anche quella dove i veicoli raggiungono la maggior velocità.
Segue poi una seconda parte composta da diverse curve di difficoltà media, che comportano rallentamenti, mentre l'ultima parte è formata da un rettilineo dalla lunghezza pari alla metà del primo.
Queste due parti vengono unite da una lunga e larga curva che può esser imboccata anche a velocità media: la pista termina col rettilineo iniziale, dove la velocità dei veicoli potrà esser aumentata nuovamente.

Il circuito del Messico ha sempre favorito i piloti e le scuderie inglesi: sei delle quindici precedenti edizioni sono state vinte da un pilota proveniente da questa nazione, e solo Jim Clarck e Nigel Mansell possono condividere un primato, ovvero sono gli unici due piloti ad aver trionfato, in due occasioni differenti, in questa tappa del campionato.
Stesso discorso per le scuderie inglesi: dodici tappe sono state vinte dalle scuderie inglesi e Williams, Lotus e McLaren sono in testa, con tre vittorie ciascuna, seguite dalla Ferrari, che con Prost e Ickx ne vinse due.
Solo un italiano trionfò in questo circuito: il suo nome è quello di Riccardo Patrese, che tagliò il traguardo per primo, nell'anno 1991, a bordo della Williams.

Quest'anno la sfida sarà incentrata principalmente sui due eterni rivali, ovvero Hamilton e Vettel, che si giocano il titolo di campione mondiale.
Per il pilota inglese, una vittoria nel circuito del Messico vorrebbe dire portarsi a casa, matematicamente parlando, il titolo mondiale, mentre Vettel deve riuscire assolutamente a classificarsi in prima posizione, per continuare a sperare in un sorpasso finale e clamoroso nelle ultime giornate del campionato mondiale di Formula 1, anche se è molto difficile che questo avvenga.

Il GP di Formula 1 verrà trasmesso in diretta streaming live con la telecronaca gratis in italiano.
Il Gran Premio di F1 sarà possibile seguirlo in diretta tv sulla tv satellitare Sky che mette a disposizione Sky Go ai propri clienti dando la possibilità di vedere gratis le partite in streaming tramite app, che permette di vedere le partite in diretta live su iPad, iPhone e tablet e cellulari Android.
Dal 2014 è disponibile anche SkyGoOnline che permette di acquistare le prove, le qualifiche e la gara della domenica con la qualità della tv di Murdoch ai non abbonati a 9,90 Euro. Da aggiungere ai metodi sopra elencati, svariate tv svizzere, tedesche e austriache trasmettono online lo streaming sui rispettivi siti internet. Diversi di questi canali, addirittura, si possono visionare anche in molte zone e città soprattutto del Nord dello stivale via antenna o satellite.

Dove vedere la Formula 1 in streaming live? Su quali siti web e link?. Scopri su quali siti web puoi seguire lo streaming live in modo completamente gratuito e legale. Tutti i metodi per vedere la Formula 1 fuori casa, in movimento anche in HD.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il