BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie, novità dopo no Ministri ufficiale le prospettive quota 41, quota 101, riforma PA: novità oggi mercoledì

Cambiare l’attuale legge pensioni ancora al centro dei lavori di governo ma cosa potrebbe realmente cambiare, come e quando? Le ultime novità




NOVITA' PENSIONI ULTIMA ORA NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 21,22 oggi mercoledì Novembre)
Dopo il praticamente ufficiale di Padoan ora ma senza nessuna apertura anche per dopo per le novità sulle pensioni, si sta arrivando ad una vera e propria rottura in Senato e più in generale nel Pd sul tema, ma si cerca di evitare scosse più drastiche in cerca di un accordo in una riunione cha, stando alle ultime e ultimissime notizie, si sta svolgendo tra il Premier, relatori e senatori.
L'idea di far passare una soluzione subito per tutti limitato nel tempo e nei fondi, una cosidetta prova rimane e tale formula potrebbe essere veicolata da un quota 100 con mini pensioni per attenuare penalià fino al 12% previste o un contributivo donna esteso agli uomini con pesanti penalizzazioni come quelle attuali ma mitigate anche in questa dai meccanismi della mini pensione. Vi terremo aggiornati nelle prossime news

NOVITA' PENSIONI ULTIMA ORA NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 14,02 oggi mercoledì Novembre):
L'evolversi delle novità delle pensioni è una continua sorpresa o una presa in giro, scusate se ci permettiamo. Fino a due giorni fa sembrava ci fossero aperture per una discussione nel mese di novembre non solo per miglioramenti incrementali delle norme già presentate, ma anche per far inserire dei cosidetti metodi di prova per tutti uomini e donne, privati e statali basati quota 100 e mini pensioni o meccasnimi simili al contributivo donna sempre con mini pensioni con un occhio di riguardo ai cosidedtti quota 41 precoci e usuranti. Ora, oggi mercoledì 4 Novembre in base alle ultime e ultimissime notizie, il Ministro dell'Economia in audizione ufficiale sembra chiudere tutte le possibilità anche nel medio termine e non solo ora nonostante le tante richieste che anche dall'INPS sono arrivate per cambiamenti urgenti. E solo diversi esponenti della maggioranza cercando di portare avanti degli emendamenti con il rischio che nell'analisi preliminari in aula sotto indicazioni dello stesso Pd vengano da subito bocciati, senza poter nemmeno essere discussi.

NOVITA' PENSIONI ULTIMA ORA NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 12:02 oggi mercoledì Novembre):Continuano tra conferme e smentite positive e negative le novità sulle pensioni oggi mercoledì 4 Novembre e su cosa si potrebbe davvero cambiare o meno nel mese di Novembre dove una buona parte della manovra si deciderà. Nell'articolo sotto tutta la nostra analisi in base anche alle ultimissime notizie di questi giorni e ore, non solo ultime notizie su quello che potrà avvenire in tema di riforma pensioni

La nuova Manovra Finanziaria è approdata in Senato e potrebbero essere diverse le novità di questo mese e che traghetteranno verso l’approvazione della versione ufficiale della Manovra 2016. Le ultimissime notizie si concentrano essenzialmente sulla questione pensioni: si lavora per eventuali cambiamenti e miglioramenti e dopo le nuove audizioni delle commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato di oggi, lunedì 2 novembre, domani, martedì 3, appuntamento in Senato con una nuova riunione governo-maggioranza in cui saranno affrontati tre temi principali: questione del Mezzogiorno, enti locali e pensioni. La relatrice alla Manovra di Ap Chiavaroli ha tuttavia precisato che sulle pensioni domani potrebbe esserci solo un avvio della discussione.

Mercoledì 4 novembre è atteso confronto con il ministro dell’Economia Padoan. Conclusi incontri tra premier e governo e audizioni, tornerà a riunirsi anche la Commissione ma non interamente: gli appuntamenti in programma interesseranno, infatti, solo un Comitato ristretto individuato proprio per portare avanti la questione pensione e una volta conclusi i lavori saranno resi noti i risultati.  

I nuovi impegni seguono l’ultima riunione della Commissione della scorsa settimana, da cui ci si aspettava novità positive ma nulla è arrivato per quota 101, quota 41, legge Boeri-Renzi, staffetta per tutti, né per l’assegno universale e sembra che sia molto difficile che si riesca a concludere qualcosa di positivo in questo senso nei prossimi due mesi. Qualcosa invece potrebbe cambiare per le nuove proposte di miglioramento delle misure già approvate, vale a dire aumento della no tax area per i pensionati over 75, per cui ne viene chiesto l’innalzamento già dal 2016 senza aspettare il 2017; proroga del contributivo donna ma da rinviare almeno fino alla fine del 2016 e non solo per questo 2015; ed estensione della staffetta ibrida per tutti gli over 63, visto che al momento varrebbe solo per i lavoratori del settore privato, aumentando i fondi e cancellando anche il vincolo di accordo con il datore di lavoro.

Altra novità riguarda il nuovo piano basato su quota 100 e mini pensione con penalizzazioni differenti a seconda del lavoro svolto e modulate in base all’età di uscita, sistema che, considerando le ultime notizie, potrebbe anche essere sostituito da una rimodulazione del contributivo donna, da approvare contestualmente a mini pensioni che alleggerirebbero i tagli previsti che oscillano intorno al 25, 30%, e da estendere anche agli uomini. Emendamenti nuovi in arrivo probabilmente in questo mese di novembre potrebbero riguardare la cancellazione delle ricongiunzioni onerose.

In quest’ultimo caso si tratta di una misura che il presidente dell’Inps Boeri aveva già proposto lo scorso luglio e che non comporterebbe alcun costo allo Stato. A sorpresa, però, Boeri ha anche aperto alla possibilità di estensione della platea di beneficiari dell’assegno universale, che inizialmente aveva intenzione di destinare solo agli over 55 che restano senza lavoro. Anche in questo caso bisognerà aspettare le prossime settimane che saranno cruciali per capire soprattutto in cosa verranno impiegate le nuove risorse da tre miliardi di euro che l’Ue ha concesso al nostro Paese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il