BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità resoconto incontro, TAS sentenza ricorso Valentino Rossi oggi, riforma contratti statali: novità giovedì oggi

Le ultime notizie su critiche nuova Manovra per mancanza di novità pensioni efficaci e vantaggiose, nuova sanzione Ue all’Italia per sforamento quote latte e apertura ministro Madia a licenziamenti per statali




AGGIORNAMENTO, ultime e ultimissime notizie aggornate Valentino Rossi, sentenza e ricorso TAS: Tra oggi e domani il TAS dovrebbe dare la sentenza e la sua decisione al ricorso di valentino Rossi per non correre in ultima posizione nel MotoGp di Valencia. Tutti gli aggiornamenti, le novità e le ultimi notizie, visto che la sentenza potrebbe arrivare anche oggi anticipata rispetto le previosni, le abbiamo viste in questo articolo al seguente link diretto.

Una pioggia di critiche sono piovute sulle misure della nuova Manovra Finanziaria, soprattutto per quanto riguarda la mancanza di misure volte a rivedere l’attuale legge pensioni, mentre il ministro Madia apre alla possibilità di licenziamento anche per gli statali, per garantire efficienza del settore ed equità tra tutte le categorie e i settori lavorativi. Le ultime notizie riportano inoltre che, abolite le quote latte, l’Italia è stata nuovamente condannata a pagare una super sanzione entro la fine del mese di novembre.

Pensioni: Tra oggi, mercoledì 3 novembre, e domani mercoledì 4, potrebbero arrivare eventuali ulteriori novità pensioni da inserire nella nuova Manovra Finanziaria o in una legge delega che impegnerebbe il governo a riprendere la discussione pensioni in breve tempo. Il premier Renzi incontra la maggioranza Pd; continuano le audizioni alla Camera e al Senato ed è stata confermata anche la riunione del comitato Ristretto della Commissione Lavoro, per definire novità pensioni da presentare poi all’intera Commissione Lavoro. Domani, invece, è attesa l’audizione del ministro dell’Economia Padoan e potrebbe intervenire anche il ministro del Lavoro Poletti. Novità rilevanti sono invece emerse dall’Inps, che ha presentato un nuovo piano di cambiamento strutturale delle pensioni, a partire dall’uscita prima con 63 anni e quota 100 con un ricalcolo contributivo e mini pensioni, per arrivare alla semplificazione del cumulo e al blocco delle ricongiunzioni onerose, e alla definizione della base della legge delega da inserire nella nuova Manovra in cui inserire innanzitutto quella netta divisione tra spesa previdenziale e assistenziale, annunciata mesi fa sia dal premier Renzi che dal presidente dell’Istituto Boeri.  Altra novità potrebbe essere l'avvio progressivo dell'assegno universale per gli over 55 che rischiano di ritrovarsi in difficoltà perchè rimasti senza lavoro ma anche senza pensione. Favorevole sulla decisione di rimandare ogni nuovo provvedimento sulle pensioni il presidente di Confindustria Squinzi, mentre sono piuttosto critici su alcune misure della nuova Manovra e sulla mancanza di provvedimenti di revisione dell’attuale legge pensione, che bloccano il ricambio generazionale e quindi il rilancio occupazionale giovanile, i sindacati, Cgi, Cisl, e Uil. Critiche anche Regioni e Corte dei Conti, mentre Bankitalia ha spiegato che per sostenere la crescita sarebbe più efficace tagliare le tasse piuttosto che alleggerire il prelievo sul patrimonio, per cui non sembra appoggiare il taglio della Tasi sulle prime case che comporterà inevitabilmente un incremento dei trasferimenti ai comuni e, di conseguenza, “il rischio di creare incentivi ad accrescere la dinamica della spesa locale”.

Riforma quota latte: Piovono raffiche di multe sull'Italia per le quote latte. Secondo la Commissione Ue il nostro Paese ha sforato il tetto di produzione consentito per il periodo 2014-2015, l’ultimo in cui il regime era in vigore, giacchè le quote latte sono state abolite. Il nostro Paese ha sforato dell’1% (109.721 tonnellate) il quantitativo di produzione assegnata e dovrà per questo pagare, entro al 30 novembre, una multa di oltre 30 milioni e mezzo di euro. Insieme all'Italia,  altri 11 hanno superato il tetto di produzione: si tratta di Belgio, Danimarca, Germania, Estonia, Irlanda, Spagna, Cipro, Lussemburgo, Paesi Bassi, Austria e Polonia. Secondo Giuseppe Castiglione, sottosegretario alle Politiche agricole, “L'Italia non prevede di avere problemi per la riscossione dell'ultima sanzione da 30,5 milioni prevista da Bruxelles per lo sforamento delle quote latte del periodo 2014-2015 da parte degli allevatori. Il regolamento mette in condizioni di superare anche sul piano finanziario queste multe. La normativa europea in via eccezionale e per facilitare un settore in crisi prevede già il pagamento senza interessi in tre anni di queste ultime multe e il conteggio degli sforamenti delle quote latte dell'ultimo periodo 2014-2015 non è una novità, è un fatto tecnico assolutamente previsto”.

Licenziamenti e rinnovi contratti statali: Mentre continuano discussioni e proteste sul rinnovo dei contratti degli statali, decisi dalla Corte Costituzionale, ma per cui il governo con la nuova Manovra ha previsto un aumento di appena 8 euro al mese, il ministro della P.A. Madia ha aperto, a sorpresa, alla possibilità di licenziamento anche dei dipendenti statali. Si tratterebbe di una misura che garantirebbe l’efficienza del comparto, visti gli ultimi episodi di assenteismo registratisi in Italia, ma anche equità tra tutte le categorie di lavoratori. La Madia è stata ben chiara: via libera ai licenziamenti immediati per “chi timbra e va via. Chi dice che va a lavorare ma poi non ci va deve essere licenziato. Ma non tutti i dipendenti pubblici sono fannulloni”.

Riforma taxi-Uber: Provvedimenti per regolamentare il settore del trasporto pubblico Uber compreso er una gestione ottimale elle attività svolte da autisti non professionisti, in alternativa a taxi e Ncc, attraverso le piattaforme digitali. L'Antitrust ha per questo chiesto al legislatore di intervenire “con la massima sollecitudine al fine di regolamentare queste nuove forme di trasporto non di linea, in modo da consentire un ampliamento delle modalità di offerta del servizio a vantaggio del consumatore”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il