Fanta.it e Fanta.es: due modi diversi di approciarsi online a target di consumatori differenti

Andate sul sito Fanta.es: scoprirete che la marca ha deciso di usare la strategia dell'Engagement Marketing per creare relazione con il proprio consumatore



Andate sul sito Fanta.es: scoprirete che la marca ha deciso di usare la strategia dell'Engagement Marketing per creare relazione con il proprio consumatore (e, conseguentemente, vendere di più, ovvio).

Per engaggiare (?) il target lo strumento principale usato è stato la creazione di un serial video a puntate, scaricabile dal sito.

Rilasciate con frequenza settimanale, le puntate sono fruibili su computer, PSP, cellulari, iPod... intelligente la scelta di non limitare la portata dell'operazione restringendo l'accessibilità del materiale sul solo sito Fanta ma rendendo i materiali scaricabili anche da YouTube e Google Video. La qualità della produzione è decisamente buona e l'operazione sembra aver creato un buon prodotto di comunicazione.

Il serial è basato sulle avventure dell'improbabile webmaster di Fanta - personaggio che vive in una improbabile roulotte e che si chiama Felix, anche se preferisce che lo chiamino per andare ad una festa (se ve lo trovate davanti ad un colloquio come webmaster, abbattetelo sul posto....)

Sul tema di Felix e le sue avventure sono state create una serie di contenuti sinergici, di storie che si svolgono sul sito, di comics che si possono scaricare, un Felix Blog e così via.

La roulotte sta venendo usato come evento di Buzz Marketing, venendo fatta girare per varie località spagnole.

Nel quadro generale dell'operazione molta attenzione è data a meccanismi di costruzione di una community, di interazione, permetendo ad esempio l'invio di video virali autoprodotti etc etc

Interessante il confronto tra la soluzione spagnola e quella scelta per il sito Fanta.it - la nostra, a naso, mi sembra molto, molto più floscia, rasentando il chissenefrega effect... anche se è possibile esista una differenza di target.

Anche se sono anni che non lavoro più sui soft drinks (Pepsi) mi sembra di ricordare che in Italia il target di Fanta era più spostato sui bambini, mentre in Spagna è evidentissimamente teens...

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il