BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Dove vedere Lech Poznan Fiorentina streaming gratis live migliori siti web, link diretta (AGGIORNAMENTO)

Il Lech Poznan attende la Fiorentina nel quadro della quarta gara di Europa League




AGGIORNAMENTO: Le squadre stanno scendendo in campo tra Lech Poznan Fiorentina. Adire il vero i titolari sono ancora fermi nel tunnel, mentre stanno rpendendo posto i ragazzi della panchina e stanno arrivando anche i due allenatori. Lo streaming, dove vedere su siti web e link migliori lo abbiamo visto in questa news

AGGIORNAMENTO: Lech Poznan Fiorentina, Paulo Sousa non rinuncia a uno schieramento offensivo basato sul possesso palla per questa trasferta in terra polacca. A poche ore dal fischio di inizio della quarta gara di Europa League, la certezza è rappresentata dalla presenza di Kalinic come terminale offensivo della squadra viola.

AGGIORNAMENTO: Lech Poznan Fiorentina, di preoccupante tra i viola c'è solo la situazione di classifica. Nessuno si sarebbe mai aspettato l'ultimo posto del girone prima della mini girone di ritorno. Le occasioni per recuperare non mancano, ma altri passi falsi sono impensabili. Ecco perché il turn over di Paulo Sousa sarà moderato.

L'Europa League è ormai arrivata al suo quarto turno, primo del girone di ritorno. Un turno che si prospetta molto interessante e che potrebbe dare i primi verdetti in vista dei sedicesimi di finale, ad eliminazione diretta.

Uno dei gironi più appassionanti sino a questo momento è quello F, che comprende Fiorentina, Basilea, Belenenses e Lech Poznan. Un girone sinora pieno di sorprese che hanno delineato una situazione di classifica del tutto inattesa. Se infatti il Basilea, una delle favorite della vigilia, è in testa con 6 punti, i viola sono invece all'ultimo posto, con soli 3 punti, frutto della larga vittoria in casa dei portoghesi. Uno in meno anche rispetto a Belenenses e Lech Poznan.

A complicare il cammino degli uomini di Paulo Sousa è stato proprio l'inopinato 1-2 subito all'andata, disputata sul campo toscano. Un risultato giunto al termine di una gara che ha visto la Fiorentina in costante proiezione offensiva, ma anche molto imprecisa. Per i polacchi è stato quindi gioco facile colpire in contropiede e arroccarsi a difesa del doppio vantaggio scalfito solo parzialmente alla fine dalla rete della bandiera di Pepito Rossi.

Ora per i viola diventa praticamente indispensabile passare sul campo dei polacchi. Ove la Fiorentina non riuscisse nell'impresa, sarebbe poi costretta a vincere le rimanenti due partite, cosa possibile, ma non facile.

La situazione di classifica costringerà Paulo Sousa a schierare buona parte della squadra titolare. Il modulo sarà il 3-4-1-2, con Tatarusanu a guardia dei pali, protetto da Roncaglia, Tomovic e Astori. Il centrocampo sarà formato da Blaszczykowski e Pasqual sui lati, con Mati Fernandez e Mario Suarez in mezzo. Ilicic sarà a sua volta chiamato ad innescare gli avanti, ovvero Kalinic e Pepito Rossi.

Il Lech Poznan si schiererà a sua volta con il canonico 4-2-3-1, un modulo che sembra l'ideale per cercare di fermare le avanzate viola e provare a far ripartire il contropiede. Un gioco riuscito molto bene all'andata e che i polacchi sembrano decisi a far valere ancora.

L'esito della gara dipenderà molto dai minuti iniziali. Se una delle due squadre dovesse segnare subito, costringerebbe l'altra a gettarsi all'attacco, rendendo del tutto imprevedibili gli sviluppi successivi.

Il match - verrà trasmesso in diretta streaming italiano anche con il live gratis su Sky e Mediaset Premium, che anche quest'anno rendono disponibili gratis per gli abbonati i servizi di streaming Sky Go e Premium Play, che permettono di vedere le partite in diretta live su cellulari e tablet Android o Apple come iPhone e iPad.
. Anche Tim fà vedere la partita della propria squadra sul cellulare e sul tablet, a 29 Euro a stagione per i clienti.
Dal 2014 è disponibile anche SkyGoOnline che offre la possibilità di acquistare la singola partita - con la qualità di Sky anche ai non abbonati a 9,90 Euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il